Come trovare lavoro in Olanda e offerte di lavoro in Olanda per italiani

Shares

Vivere in Olanda, come fare per trovare lavoro in una delle principali città olandesi? Quali sono gli step da affrontare per ottenere i documenti che ti serviranno per avere una residenza, trovare casa, aprire un conto e proporti alle aziende? In questa guida pratica troverai consigli pratici per trovare lavoro in Olanda e scovare offerte lavorative e annunci in linea con il tuo profilo professionale.

offerte di lavoro in olanda

Come trovare lavoro in Olanda? Quali documenti servono agli italiani? Ci sono due documenti fondamentali di cui avrai bisogno per vivere e lavorare in Olanda:

Un documento d’identità valido: con la carta d’identità si può espatriare senza problemi nei Paesi comunitari, in ogni caso è sempre bene avere con sé anche il passaporto;

Il BSN (Burger Service Nummer): si tratta di un numero identificativo che ti permetterà di aprire un conto in banca, accedere all’assistenza sanitaria etc. Qualche tempo fa il BSN era chiamato SoFi-nummer.

Per ottenerlo devi registrare la tua residenza presso l’Ufficio anagrafe del tuo comune olandese (Gemeente) dove deciderai di risiedere; porta i tuoi documenti e fai richiesta, è molto semplice e solitamente nel giro di 7/10 giorni riceverai a casa il fatidico numero BSN.

Con questi due documenti potrai iniziare l’iter burocratico e amministrativo per vivere e cercare lavoro in Olanda; se decidi di stabilirti per diversi mesi o anni, ricorda che hai 90 giorni a disposizione per iscriverti all’AIRE. Con l’iscrizione AIRE potrai votare per le elezioni politiche e amministrative italiane.

Ti consiglio inoltre di stipulare un’assicurazione sanitaria per far fronte a qualsiasi problema di salute: il servizio sanitario in Olanda è quasi tutto privato, per cui un ricovero o qualunque inconveniente fisico potrebbe costare una cifra non trascurabile.

Se vuoi lavorare in Olanda inoltre avrai la necessità di aprire un conto corrente: la banca ti chiederà il BSN e un documento d’identità, oltre ad un contratto di affitto. Assicurati infine di ottenere l’identità digitale, chiamato DigId; è uno strumento che ti servirà per pagare le tasse e per l’iscrizione ai job-center.

Come trovare lavoro in Olanda

Per cercare lavoro in Olanda la prima cosa che devi fare è scrivere un curriculum vitae in inglese, o meglio ancora in olandese; nel documento devi indicare un indirizzo di residenza e un numero di telefono olandese.

Un consiglio per aumentare le tue chance di trovare lavoro in Olanda: il curriculum modello predisposto da Europass non va bene, crea un format personalizzato con tutte le informazioni utili al datore di lavoro. Consulta la guida CV oppure il mio servizio di revisione traduzione del CV in inglese per ulteriori informazioni.

Quando compili il curriculum vitae comincia dalle tue esperienze lavorative e i titoli di studi conseguiti, dalla più recente per finire con quella cronologicamente più vecchia. Non è necessario inserire informazioni sulle esperienze lavorative generiche, concentrati sulle informazioni rilevanti alla ricerca di lavoro in Olanda che vuoi effettuare.

Ricordati inoltre che un CV troppo lungo annoia chi lo legge, racchiudi pertanto tutte le tue esperienze e competenze al massimo in due pagine. Un’altra buona opzione è aggiornare il tuo profilo su Linkedin: è molto consultato e utilizzato per trovare lavoro in Olanda, e sono tantissime le persone che vengono assunte attraverso il social network professionale.

Se hai esperienza professionale in un determinato settore, potrai inviare il CV per email o concordare meeting di lavoro telefonicamente o via Skype. Se invece sei alla ricerca di un lavoro generico dovrai essere paziente e tenace e cominciare la tua ricerca di offerte e annunci lavorativi direttamente sul posto, lasciando il tuo CV di persona. Le offerte di lavoro in Olanda per italiani non mancano; ci sono molti nostri connazionali che scelgono questo paese come meta per cambiare vita, per cui cerca tramite i gruppi Facebook per expat o semplicemente camminando per le strade della tua nuova città.

Una buona idea è stampare molti CV e lasciarli nei negozi, nei bar, nei ristoranti, in tutti i posti dove potresti essere utile per svolgere un lavoro per cui non è necessaria una preparazione specifica.

Siti web di annunci lavorativi in Olanda

Comincia la tua ricerca di lavoro in Olanda proprio dal web, tramite i numerosi portali di annunci lavorativi, in modo che potrai farti un’idea sulle proposte disponibili, sui salari e sulle richieste dei datori di lavoro olandesi.

Oltre a Linkedin, i siti web migliori per trovare lavoro in Olanda, sono i seguenti:

Dai un’occhiata anche al sito della Camera di Commercio italiana, può essere una risorsa utile non solo per la ricerca di offerte di lavoro in Olanda, ma anche per tutte le informazioni necessarie ad organizzare il tuo trasferimento.

I migliori settori per trovare lavoro in Olanda

Non è complicato trovare lavoro in Olanda, si tratta comunque di un Paese che offre moltissime possibilità a professionalità ed esperti in settori di alto profilo; con un minimo di esperienza e conoscenza della lingua è possibile trovare occupazione in diverse aree. Vediamo quali sono le figure più richieste:

  • chimici;
  • biologi;
  • medici;
  • architetti;
  • ingegneri.

Allo stesso tempo avrai ottime prospettive se sei un programmatore, un sistemista oppure se sei specializzato nel networking e nel cloud. Anche i grafici e gli analisti finanziari hanno grande richiesta, l’Olanda infatti è un Paese all’avanguardia nell’innovazione tecnologica. Basti pensare alle energie rinnovabili e alle biotecnologie ma anche all’elettronica.

Dunque se hai una laurea o un master in uno di questi settori non avrai difficoltà a ottenere un colloquio, anche se per lavorare in Olanda devi conoscere perfettamente almeno l’inglese; non è necessario parlare l’olandese ma per lavorare nelle numerose multinazionali che hanno sede in Olanda la lingua anglosassone è fondamentale.

Le migliori città per lavorare in Olanda

La qualità della vita in Olanda è molto alta e ci sono alcuni aspetti che ti sorprenderanno in positivo: ad esempio l’incredibile senso civico e un ambiente tra i meno inquinati di tutto il continente europeo.

Anche per quanto riguarda libertà e diritti civili, l’Olanda è un Paese modello. Vivere e lavorare in Olanda significa dunque rispettare determinate regole e godere di molte opportunità: sarà anche per questi due aspetti che il tasso di criminalità è irrisorio e le carceri non sono così affollate come in altri paesi.

Amsterdam ad esempio è ideale se non hai una preparazione professionale specifica; se sei alla ricerca di un lavoro nel settore della ristorazione e del turismo, questa è l’opzione migliore, dato che si tratta di una città molto turistica dove si parla per lo più inglese. Ma è anche una città molto cara, per cui non partire senza un budget che ti consenta di ammortizzare le spese mentre cerchi un lavoro.

L’Aia è famosa per essere la città delle sedi governative, delle multinazionali e delle organizzazioni internazionali; qui troverai offerte di lavoro in Olanda molto più qualificate e la richiesta di un elevato livello della lingua inglese. Se sei alla ricerca di qualcosa di più generico, forse meglio puntare su altre città, Utrecht oppure Eindhoven ad esempio possono essere delle buone alternative.

A Rotterdam invece c’è il bacino portuale più grande e importante del continente, ci sono molte prospettive di lavoro legate al settore cantieristico e del trasporto marittimo. C’è inoltre l’Erasmus University, per cui se sei un dottorando potresti cercare una borsa di studio o un’offerta lavorativa in questo settore.

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *