Come prepararsi al colloquio di lavoro in inglese: domande e risposte

1

Guida completa al colloquio di lavoro in inglese, con esempi di domande e risposte più comuni che possono farti in una job interview all’estero. Studia queste domande e prepara le tue risposte in anticipo per non farti trovare impreparato!

Se sei alla ricerca di un lavoro all’estero, prima o poi dovrai affrontare probabilmente un colloquio in inglese con il tuo futuro datore di lavoro o con l’agenzia lavorativa che si occupa delle assunzioni.

Affrontare un colloquio lavorativo in inglese (o in altre lingue) può essere un motivo di preoccupazione, soprattutto se non hai molta dimestichezza con la lingua. Vorresti dare una buona impressione ma sei terrorizzato dal commettere errori o non capire bene quello che la persona ti sta chiedendo.

Non ti preoccupare, è normale avere dei dubbi, soprattutto se è il tuo primo colloquio di lavoro in inglese. In questa guida però voglio aiutarti con le frasi più comuni che possono presentarsi in una job interview, in modo che potrai conoscere in anticipo le domande e prepararti le risposte per non incorrere in errori durante il fatidico momento.

Come si traduce colloquio di lavoro in inglese?

La traduzione in inglese di colloquio di lavoro è job interview.

Tipi di colloquio di lavoro

Prima di passare alla parte pratica, è utile avere una panoramica sui tipi di colloqui lavorativi che potresti dover affrontare. A seconda del lavoro e della fase di selezione in cui ti trovi, questi sono i metodi preferiti dai recruiter per parlare con i possibili candidati:

  • Skype interview: un primo colloquio conoscitivo può essere organizzato via Skype o altri strumenti per videochiamate come Google Meet o Zoom, se ad esempio l’azienda non si trova nella tua stessa città o paese. In questo caso assicurati di avere una buona connessione ad internet e cura il tuo abbigliamento e aspetto come se dovessi presentarti di persona in azienda;
  • Phone interview: un colloquio telefonico potrebbe essere necessario per capire in pochi minuti le tue skills e le tue aspettative lavorative, prima di organizzare la job interview in persona;
  • Face-to-face o in-person interview: il colloquio di persona è il metodo più comune da parte del recruiter di conoscere meglio il candidato e, da parte tua, per avere una impressione più completa dell’azienda e del datore di lavoro. Anche in questo caso è importante curare il tuo aspetto ed essere puntale;
  • Second interview: se sei arrivato al secondo colloquio sei già a buon punto per ottenere il posto di lavoro! Solitamente in questa fase il datore di lavoro discute con il candidato i dettagli sullo stipendio, gli orari e le mansioni da svolgere.

Qualsiasi sia la modalità del colloquio in inglese, ricorda di presentarti con un abbigliamento sobrio, elegante e consono al tipo di azienda o lavoro per il quale ti stai candidando. Evita scarpe da tennis o altri indumenti poco professionali.

Se sei una donna, scegli un trucco con toni naturali ed evita vestiti attillati o con scollature eccessive; se sei un uomo, presentati con barba ben curata e capelli tagliati.

Cerca di dormire bene la sera precedente al colloquio di lavoro ed evita cibi pesanti prima di presentarti all’appuntamento, e mi raccomando… sii puntuale e presentati con almeno 10/15 minuti di anticipo rispetto all’orario concordato per dare una buona impressione di te.

Colloquio in inglese, domande e risposte

Dopo tutti questi consigli sul tuo aspetto e sulla puntualità, ti lascio un piccolo dizionario con alcuni termini in inglese che potrebbero essere presenti nelle frasi di seguito; inutile dire che sono da studiare per bene, per non fare brutte figure al momento del colloquio di lavoro in inglese.

  • To Apply for a Job: candidarsi per un posto di lavoro;
  • Skills: Abilità, competenze;
  • Goals: obiettivi professionali;
  • To Hire: assumere;
  • Salary: stipendio;
  • Hobbies and interests: hobby e interessi.

Se non hai dimestichezza con l’inglese, ti consiglio di metterti a studiare e utilizzare uno dei tanti strumenti per le lingue per migliorare pronuncia e conoscere il significato delle parole e frasi più comuni durante un colloquio in una lingua differente dall’italiano.

Senza dilungarmi oltre, ti lascio quelle che sono le domande più comuni che potrebbe fare un datore di lavoro inglese, oltre alle risposte che dovresti dare, per aumentare le tue chance di ottenere un posto di lavoro.

1. Can you tell me a little about yourself? (Può dirmi qualcosa di te?)

Per rompere il ghiaccio, ti verrà chiesto di fare una breve introduzione di te stesso. Invece di elencare tutte le tue esperienze precedenti, concentrati su quelle 2 o 3 più importanti e rilevanti in base a quella per cui stai facendo il colloquio di lavoro.

2. How did you hear about the position? (Come sei venuto a conoscenza della posizione di lavoro?)

Sembra una domanda semplice, ma può essere una buona opportunità per te per dimostrare al datore di lavoro il tuo reale interesse nella posizione lavorativa. Spiega il motivo per cui hai cercato proprio quell’offerta di lavoro indicando i tuoi obiettivi professionali in linea con quelli dell’azienda.

È un buon modo inoltre per dimostrare il tuo interesse nella compagnia, per cui cerca di arrivare preparato e fai qualche ricerca sulla storia dell’azienda e sui successi/obiettivi raggiunti dalla stessa.

3. Why do you want this job? (Perché vuoi questo lavoro?)

Le aziende vogliono assumere persone che sono appassionate del proprio lavoro, e di conseguenza dovresti individuare un paio di fattori chiave che rendono il ruolo particolarmente adatto per te; prova a riassumere in questa risposta classica di un colloquio in inglese alcuni aspetti fondamentali che faranno capire al datore di lavoro che sei la persona ideale.

Spiega inoltre il fatto che non solo sarai in grado di portare a termine un lavoro, ma che riuscirai a farlo con ottimi risultati, ed elenca alcuni esempi di lavori o mansioni che ti aiuteranno in questo scopo.

4. What are your strengths? (Quali sono i tuoi punti di forza?)

Per rispondere a questa domanda cerca di essere preciso, condividendo i tuoi veri punti di forza; rilevante, scegliendo i punti di forza più mirati a questa particolare posizione; e specifico facendo esempi di come hai usato queste skills in precedenti posizioni lavorative.

5. What are your weaknesses? (Quali sono i tuoi punti deboli?)

Quello che l’intervistatore sta cercando di fare con questa domanda è quello di misurare la tua onestà e consapevolezza. Non dire cose come Nessun punto debole, sono perfetto! oppure Faccio fatica a portare a termine le consegne. Devi trovare qualcosa che non è mai stato il tuo forte, ma a cui stai lavorando per migliorare.

6. What is your greatest professional achievement? (Qual è il tuo più grande successo professionale?)

Questa è la tua occasione per dimostrare all’interlocutore il motivo per cui dovrebbe assumerti. Dimostra con un esempio concreto uno dei tuoi risultati professionali più importanti, cercando di sottolineare anche l’effettivo valore aggiunto che hai portato all’azienda grazie al tuo operato. Ricorda che dovrai dimostrare questi risultati, quindi non inventare cifre esagerate o assurde!

7. Where do you see yourself in five/ten years? (Dove ti vedi fra 5/10 anni?)

Se ti viene posta questa domanda, sii onesto e specifico riguardo i tuoi obiettivi lavorativi futuri, ma tieni presente che un datore di lavoro generalmente vuole sapere se hai aspettative realistiche riguardo la tua carriera, se hai ambizioni e se la posizione è in linea con i tuoi obiettivi e crescita personale.

La cosa migliore da fare è pensare realisticamente a dove questa posizione potrebbe portarti e rispondere che potrebbe avere un ruolo importante per aiutarti nel proseguimento della tua carriera.

8. Why are you leaving your current job? (Perché stai lasciando il tuo lavoro?)

Una domanda non semplice a cui rispondere, ma il consiglio più importante da tenere a mente è quello di non parlare negativamente della tua precedente esperienza. Cerca di far capire alla persona con cui stai parlando che desideri cercare nuove opportunità di lavoro e che il ruolo che stai discutendo offre possibilità di crescita per la tua figura professionale.

9. What are you looking for in a new position? (Cosa stai cercando nella nuova posizione?)

Suggerisco di rispondere che stai cercando esattamente quello che la posizione offre, specificando che sei desideroso di imparare e dare il tuo contributo alla crescita della compagnia.

10. What are your salary requirements? (Quali sono i tuoi requisiti per lo stipendio?)

La cosa migliore da fare in questo caso è quello di effettuare una ricerca per capire meglio quali sono gli stipendi medi per quella determinata posizione lavorativa, e comunicare al momento del colloquio di lavoro in inglese un valore leggermente più alto di questa media. Fai comunque capire che sei flessibile e puoi valutare un’eventuale proposta differente.

11. Do you have any questions for us? (Hai delle domande?)

Dimostra il tuo interesse nella posizione lavorativa ma soprattutto nell’azienda. Fai domande anche specifiche sul tipo di lavoro, sul team e da quante persone è composta la compagnia, sul tipo di mansioni etc. etc.

Queste sono le domande più frequenti di un colloquio in inglese, per cui preparati a rispondere seguendo questo schema e cerca di essere sempre onesto e chiaro con le tue risposte se vuoi fare una buona impressione sul datore di lavoro.

Qui di seguito ti lascio altre frasi comuni e la rispettiva traduzione da italiano a inglese.

12. Why are you interested in working for [insert company name here]?
Perché sei interessato a lavorare per [azienda]?

13. Why do you want to leave your current company?
Perché vuoi lasciare la tua attuale azienda?

14. Why was there a gap in your employment between [insert date] and [insert date]?
Perché c’è un vuoto nel tuo impiego tra [data] e [data]?

15. What can you offer us that someone else can not?
Cosa puoi offrirci che un altro candidato non può?

16. What are three things your former manager would like you to improve on?
Quali sono tre cose che il manager precedente vorrebbe che migliorassi su te stesso?

17. Are you willing to relocate?
Sei disponibile a trasferirti?

18. Are you willing to travel?
Sei disponibile a viaggiare?

19. Tell me about an accomplishment you are most proud of.
Parlami di un traguardo del quale sei particolarmente orgoglioso.

20. Tell me about a time you made a mistake.
Parlami di quando hai fatto un errore.

21. What is your dream job?
Qual è il tuo lavoro dei sogni?

22. What would you look to accomplish in the first 30 days/60 days/90 days on the job?
Cosa vorresti raggiungere nei primi 30/60/90 giorni di questa posizione lavorativa?

23. Discuss your CV.
Parlaci del tuo CV.

24. Discuss your educational background.
Parlaci del tuo background scolastico.

25. Describe yourself.
Descriviti.

26. Tell me how you handled a difficult situation.
Dimmi come hai gestito una situazione difficile.

27. Why should we hire you?
Perché dovremmo assumerti?

28. Why are you looking for a new job?
Perché stai cercando un nuovo lavoro?

29. Would you work holidays/weekends?
Sei disposto a lavorare durante le vacanze o durante il weekend?

30. How would you deal with an angry customer?
Come gestiresti un cliente arrabbiato?

31. Give a time when you went above and beyond the requirements for a project.
Parlami di un’occasione quando sei andato oltre ciò che ti veniva richiesto dal progetto.

32. Who are our competitors?
Chi sono i nostri concorrenti?

33. What was your biggest failure?
Qual è stato il tuo fallimento più grande?

34. What motivates you?
Cosa ti motiva?

35. What’s your availability?
Quando saresti disponibile?

36. Who’s your mentor?
Chi è il tuo mentore?

37. Tell me about a time when you disagreed with your boss.
Parlami di un’occasione quando eri in disaccordo con il tuo manager.

38. How do you handle pressure?
Come gestisci la pressione?

39. What is the name of our CEO?
Come si chiama il nostro CEO?

40. What are your career goals?
Quali sono i tuoi obiettivi professionali?

41. What gets you up in the morning?
Cosa ti invoglia ad alzarti il mattino?

42. What would your direct reports say about you?
Cosa direbbero i tuoi dipendenti di te?

43. What were your bosses’ strengths/weaknesses?
Quali erano i punti di forza e quelli deboli del tuo capo?

44. If I called your boss right now and asked him what is an area that you could improve on, what would he say?
Se chiamassi il tuo capo adesso e chiedessi quale aspetto potresti migliorare, cosa mi direbbe?

45. Are you a leader or a follower?
Sei un leader o un seguace?

46. What was the last book you’ve read for fun?
Qual è l’ultimo libro che hai letto per diletto?

47. What are your co-worker pet peeves?
Quali sono le cose che infastidiscono i tuoi colleghi?

48. What are your hobbies?
Quali sono i tuoi hobbies?

49. What is your favorite website?
Qual è il tuo sito web preferito?

50. What makes you uncomfortable?
Cosa ti mette a disagio?

51. What are some of your leadership experiences?
Quali sono le tue esperienze da leader?

52. How would you fire someone?
Come licenzieresti qualcuno?

53. What do you like the most and least about working in this industry?
Cosa ti piace di più e di meno del lavorare in questo settore?

54. Would you work 40+ hours a week?
Lavoreresti più di 40 ore alla settimana?

55. What questions haven’t I asked you?
Che domande non ti ho fatto?

56. What questions do you have for me?
Che domande hai per me?

Ricorda che è molto importante prepararsi al meglio per il colloquio lavorativo in inglese, per cui ti invito a prestare attenzione a questo aspetto prendendo familiarità con i quesiti più comuni e utilizzandoli come spunto per non arrivare impreparato al momento della tua job interview.

Per avere maggior dimestichezza con la lingua, studia anche i verbi irregolari inglesi e scarica la tabella in PDF che trovi qui.

Come detto in precedenza, cerca di informarti sull’azienda prima di presentarti al colloquio di lavoro e mostra di essere interessato sulla compagnia e sul tipo di mansioni per le quali ti stai candidando.

Anche se hai avuto esperienze negative nei tuoi precedenti lavori, non parlare male del tuo capo o dei superiori, e non dimenticare di arrivare all’appuntamento in orario o con un leggero anticipo rispetto a quanto previsto.

E infine, prepara con cura le risposte alle domande più comuni che si possono presentare ad un colloquio di lavoro in inglese; ricorda che fare una buona impressione è il primo passo per continuare con il processo di selezione e ottenere finalmente il lavoro dei tuoi sogni all’estero.

1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *