I migliori Paesi per pensionati all’estero: dove vivere in pensione nel 2021

Se stai pensando di andare a vivere in pensione all’estero, in questa guida potrai trovare una classifica dei migliori Paesi per pensionati all’estero, grazie al Global Retirement Index di International Living, portale specializzato e dedicato a chi vuole cambiare vita.

Ma che cos’è il Global Retirement Index? Tradotto dall’inglese all’italiano come indice di pensionamento globale, si tratta di una indagine completa e approfondita per vagliare le molteplici opportunità che il mondo offre, e individuare la destinazione migliore per i pensionati italiani e non solo.

Vivere in pensione: i 10 migliori paesi per pensionati all’estero

La lista è stata creata grazie alle esperienze ed opinioni di migliaia di persone che hanno condiviso la loro esperienza di vita reale come expat, espatriati che già vivono all’estero, e hanno deciso di mettere a disposizione le loro conoscenze sul Paese in cui si sono trasferite.

Uno strumento utile per confrontare rapidamente le migliori destinazioni per pensionati all’estero e iniziare a restringere le scelte in base alle proprie esigenze.

Vediamo dunque quali sono i luoghi più gettonati per andare a vivere in pensione nel 2021, partendo dalla prima in classifica; la Costa Rica!

1. Costa Rica

Pensionati all estero Costa RicaPin

La Costa Rica attrae milioni di visitatori ed expat durante tutto l’anno con il suo clima tropicale ed è il miglior paese per pensionati all’estero secondo International Living; tra i suoi vantaggi ci sono un basso costo della vita, la cordialità della gente del posto, cure mediche a prezzi accessibili, vaste opzioni immobiliari e, naturalmente, la sua natura.

Negli anni si è guadagnata il soprannome di Svizzera dell’America Centrale, grazie alla decisione di abolire il proprio esercito nel 1948 e destinare quel budget all’istruzione e alla sanità, scelta vincente dato che la popolazione è ben istruita e le cure mediche sono disponibili facilmente per tutti i cittadini e residenti.

Oltre a questi due importanti fattori, la Costa Rica è famosa a livello internazionale per la sicurezza e l’impegno per l’ambiente, infatti circa un quarto del suo territorio è protetto – non mancano i parchi nazionali e i centri di recupero per la fauna selvatica.

L’attuale governo democratico, con presidente Carlos Alvarado Quesada, è considerato progressista e la parità di diritti LGBT è obbligatoria, il matrimonio tra persone dello stesso sesso è stato legalizzato ufficialmente nel maggio 2020; senza dubbio una scelta politica difficile da trovare in altri Paesi dell’America Latina.

Dopo aver acquisito la residenza, gli expat e i pensionati pagano solamente una percentuale compresa tra il 7% e l’11% del reddito mensile segnalato nel sistema sanitario sociale, la Caja Costarricense de Seguro Social, e la sanità è disponibile senza esclusioni.

I residenti hanno la possibilità di combinare l’assistenza sanitaria pubblica con l’assistenza medica privata tramite una assicurazione personale o con l’acquisto di polizze assicurative. Il sistema pubblico offre inoltre 29 ospedali e quasi 250 cliniche, il che rende facile trovare assistenza sanitaria ovunque tu scelga di stabilirti.

Vivere in pensione per una coppia vuol dire vivere con circa 1200/1500€ al mese a seconda delle proprie necessità, incluso affitto di una casa con due camere da letto, aria condizionata, spesa, divertimenti, trasporti e assistenza sanitaria. Se il tuo budget mensile si avvicina ai 2000€, troverai uno stile di vita rilassato con tutti i comfort di cui hai bisogno.

Per quanto riguarda le persone del posto, i ticos (costaricani) come vengono chiamati, sono persone desiderose di condividere la loro cultura, cibo e tradizioni con gli stranieri, persone molto amichevoli e socievoli con cui è semplice fare amicizia.

Pura Vida è una frase comune che si sente e si legge spesso in Costa Rica, una frase profondamente intrecciata nella cultura costaricana e utilizzata per trasmettere qualsiasi cosa da ciao e arrivederci a congratulazioni e ancora felicità e innumerevoli altre emozioni.

La maggior parte degli expat e pensionati all’estero può confermare di vivere uno stile di vita più sano, merito di una cultura all’aria aperta grazie ad attività fisiche come la pesca, il golf, l’equitazione, l’escursionismo, surf, yoga etc. Inoltre, ci sono cibi meno elaborati e scelte abbondanti di frutta, verdura, pesce e carne.

Il governo garantisce la libertà religiosa per tutti e gli espatriati che si stabiliscono in comunità internazionali più ampie, e si possono trovare chiese di lingua spagnola ma anche inglese.

Con differenti zone climatiche e centinaia di microclimi, c’è posto per le preferenze meteorologiche personali di ciascuno; molti preferiscono il clima temperato di “eterna primavera” di San José, la capitale, altri le spiagge e calde di Guanacaste, o ancora il lussureggiante paesaggio verde delle giungle a sud e nei Caraibi.

Come ovunque nel mondo, la pandemia ha dato un duro colpo all’economia costaricana e messo a dura prova il sistema sanitario, ma nonostante questo, il paese rimane una scommessa a lungo termine per andare a vivere in pensione, e non solo, data la sua bellezza naturale, la popolazione resiliente e la visione progressista del governo locale.

2. Panama

Vivere in pensione PanamaPin

Panama si è classificata più volte in cima all’indice dei migliori posti per i pensionati all’estero, e anche in questo caso è la seconda della lista. Quali sono i principali vantaggi di questo Paese? Viste mozzafiato sull’oceano, clima caldo e servizi da grandi città, in un ambiente privo di uragani.

Grazie alla posizione strategica di Panama, la nazione centro americana gode di un clima molto mite, con tanti giorni di sole durante tutto l’anno, anche durante la cosiddetta stagione delle piogge che va da maggio a novembre, le mattine sono prevalentemente soleggiate, con un’ora o due di pioggia durante il pomeriggio.

Completato nel 1914, il Canale di Panama ha contribuito a rendere Panama uno dei paesi più ricchi della regione, e la sua posizione strategica, a poco più di tre ore da Miami e quindi dagli Stati Uniti, lo rende un hub perfetto tra nord e sud America.

Copa Airlines è una delle migliori compagnie aeree regionali, e l’aeroporto internazionale di Tocumen è il miglior scalo della regione dell’America Centrale, nonché uno dei 10 migliori aeroporti dell’America Latina per numero di passeggeri.

La capitale Panamá ospita l’unica metropolitana del Centro America e si trovano inoltre strade ben asfaltate, acqua potabile e connessioni Internet affidabili e veloci.

Il visto Pensionado è abbastanza semplice da ottenere e, se hai una pensione, puoi fare domanda per diventare un pensionato residente e godere di tutti i benefici.

Il requisito principale è semplice: devi avere una pensione di almeno 1.000 USD al mese, circa 830€ al mese per accedere al sistema pensionistico locale e accedere agli sconti offerti ai residenti; 25% di sconto sulle bollette dell’energia elettrica, 50% di sconto sui biglietti per film e spettacoli, 25% di sconto su voli e biglietti aerei, 20% di sconto sui farmaci, 25% di sconto sui pasti nei ristoranti etc etc.

Panama non è forse il paese più economico della zona, ma dato tutto ciò che ha da offrire è incredibilmente conveniente. Compreso l’affitto, può costare circa 2000€ al mese per una coppia vivere bene nella cosmopolita città di Panama.

Panama è inoltre la città più moderna e dinamica dell’America Centrale, è incredibilmente internazionale e, qualunque siano i tuoi interessi, li puoi trovare anche qui. Ci sono istituti linguistici e culturali, musei e gallerie, eventi sportivi e di fitness di ogni tipo, dai club di paracadutismo agli appassionati di moto.

Un biglietto di andata e ritorno in traghetto per l’isola di Taboga costa circa $20 e il viaggio dura 45 minuti. L’isola di Contadora è un po’ più esclusiva: il traghetto costa circa $98 e ci vogliono poco meno di due ore. Oppure in macchina si possono raggiungere facilmente le spiagge di Chame, Gorgona e Coronado, la città di montagna di Cerro Azul, il Parco Nazionale Altos de Campana… hai solo l’imbarazzo della scelta.

Anche per quanto riguarda il cibo, Panama City offre di tutto, dal sushi e sashimi alla pizza e alla pasta. Molti ristoranti offrono la consegna a domicilio ed esistono servizi come Uber Eats per ordinare un pranzo o una cena direttamente dallo smartphone. La scena gastronomica è così importante che nel 2019 l’UNESCO ha riconosciuto la città di Panama come capitale iberoamericana della cultura con un ricco panorama culinario.

Nei supermercati e nei negozi di tutto il Paese si trovano facilmente prodotti locali a buon prezzo, nonché prodotti importati da tutto il mondo; formaggi europei, carne e pesce di tutti i tipi, vini, frutta e verdura e tanto altro.

Se vuoi andare a vivere in pensione a Panama, l’assistenza sanitaria, soprattutto quella privata, è una delle migliori di tutto il Centro e Sud America: i medici parlano inglese e una visita di medicina generale costa $10, una pulizia dei denti invece circa $30.

3. Messico

Messico pensionati italianiPin

Il Messico è un Paese molto ambito per i pensionati italiani all’estero e una delle destinazioni più gettonate dagli espatriati di tutto il mondo.

Se vuoi andare a vivere in Messico devi sapere che non mancano attività, club, eventi, happy hour e altro a cui partecipare, per incontrare facilmente nuove persone e stringere amicizia.

Il Paese ha tutti i comfort come una rete autostradale ben tenuta, un servizio di telefonia mobile e Internet ad alta velocità, inclusa la fibra ottica, TV via cavo e satellitare e qualsiasi altra comodità tu possa desiderare e, allo stesso tempo, la cultura del Messico è ancora molto viva con le sue tradizioni, celebrazioni e festività durante tutto l’anno.

Senza dimenticare il cibo messicano, non solo tacos ma ceviche e altri piatti di pesce nelle zone di mare, la cochinita pibil nello Yucatan, le tortas (panini) nelle bancarelle di street food e le quesadillas.

Me se vuoi andare a vivere in pensione in Messico ci sono tanti altri vantaggi, a partire dal basso costo della vita.

Una coppia può vivere dignitosamente in Messico con la metà di quello che si spende in Italia – il costo della vita dipende molto dalle abitudini e dallo stile di vita di ognuno – ma in media potresti spendere meno di 1400€ al mese a coppia per tutte le spese, inclusi affitto e divertimenti.

Ciò è possibile grazie ad immobili a basso costo (da affittare o acquistare), cibo a prezzi accessibili al mercato e nei ristoranti, trasporti economici, cure mediche a prezzi accessibili, opzioni di intrattenimento gratuite e convenienti e altro ancora.

La residenza per pensionati è facile da ottenere, il processo è online e nel giro di pochi mesi puoi ottenere il permesso legale per trasferirti in Messico, se tutti i tuoi documenti sono in regola; consulta qui i requisiti e il processo completo per richiedere il visto.

Ci sono due tipi di residenza che puoi ottenere, quella provvisoria richiede un reddito di circa $1.600 mensili oppure almeno $82.000 in banca (questi importi variano in base al tasso di cambio tra il dollaro USA e il peso messicano). Per la residenza permanente, che puoi richiedere subito, devi avere almeno $ 2.000 di reddito mensile o un conto in banca con un totale di almeno 102.000 USD.

Uno dei principali vantaggi per i pensionati all’estero che vogliono trasferirsi in Messico è l’assistenza sanitaria di alta qualità e a basso costo, grazie ad uno dei sistemi sanitari gestiti dal governo, l’INSABI, l’assistenza è effettivamente gratuita per i cittadini messicani e gli stranieri con residenza provvisoria e permanente.

Inoltre, poiché il Messico è così grande ha una diversità di climi, paesaggi e stili di vita a seconda della località che scegli per vivere, tra metropoli come Città del Messico oppure città turistiche come Playa del Carmen con tutte le comodità e servizi.

4. Colombia

Colombia pensione esteroPin

Situato all’estremità settentrionale del Sud America, la Colombia offre città coloniali e fiorenti città cosmopolite, luoghi per godersi le montagne e città balneari caraibiche per prendere il sole. A sole tre ore da Miami e Fort Lauderdale, le principali città sono Bogotá, Medellín, Cartagena , Barranquilla, Santa Marta e Cali.

Vivere in Colombia vuol dire stabilirsi in un Paese più sviluppato rispetto alla maggior parte delle nazioni dell’America Latina, con buone infrastrutture e servizi, soprattutto nelle città più importanti come la capitale Bogotá e la città dell’eterna primavera Medellín.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) classifica il sistema sanitario della Colombia al numero 22 nel mondo, di gran lunga migliore del Canada al numero 30 e degli Stati Uniti al numero 37.

La Colombia ospita 24 dei 58 migliori ospedali latinoamericani e quattro di loro sono ospedali accreditati dalla Joint Commission International. Due si trovano nella capitale Bogotá, uno a Medellín e uno a Bucaramanga.

Medellín è uno dei paradisi per expat e pensionati all’estero, grazie al clima quasi perfetto e alla cordialità dei suoi abitanti. Inoltre la città vanta l’unica metropolitana del Paese ed è in costante crescita come hub tecnologico, che la rende moderna e attrattiva per gli investitori stranieri. Se sei alla ricerca di spiagge e caldo tropicale, considera di trasferirti nelle incantevoli città caraibiche di Santa Marta o Cartagena.

Ottenere un visto per la Colombia è semplice, puoi entrare come turista per 90 giorni solo con il passaporto italiano ed estendere la permanenza per altri 90 giorni online dal sito della Migración al costo di 103,000 COP, circa 24€.

Anche il visto pensionado o rentista è relativamente facile da ottenere, il requisito principale richiesto è quello di dimostrare una pensione mensile di almeno 700€ circa.

Il costo della vita in Colombia è inferiore del 50% rispetto ad esempio a Milano, come indicato su Numbeo, e uno degli aspetti che contribuisce ad abbassare le spese è il riscaldamento, che non è necessario nemmeno nella fredda Bogotá.

5. Portogallo

Portogallo pensionati italiani all esteroPin

Non c’è da stupirsi che il Portogallo sia stabilmente ai primi posti delle classifiche dei posti migliori in cui andare a vivere in pensione negli ultimi anni. Questo piccolo paese dell’Europa infatti offre tanto ai futuri expat: città vivaci, chilometri di spiagge di sabbia dorata, verdi colline e alcune delle migliori strutture sanitarie del mondo, basso costo della vita e sicurezza.

Ma per molti, la parte migliore di vivere in Portogallo sono le persone del posto; i portoghesi infatti sono cordiali, amichevoli e salutano tutti con baci e abbracci.

Senza dubbio la capitale Lisbona è una delle scelte preferite dai pensionati in Portogallo grazie alla sua cultura, ai costi relativamente bassi (anche se gli affitti ultimamente stanno aumentando), alla proposta culinaria e una scena artistica e culturale da far invidia alle grandi capitali europee.

Il Portogallo inoltre ha un eccellente sistema di autobus e treni a lunga percorrenza che rende facile visitare anche altre aree del paese.

La regione più a sud del Portogallo è l’Algarve, conosciuto per le sue spiagge, i villaggi di pescatori, i golf resort, i parchi acquatici e i turisti che passano qui l’estate.

6. Ecuador

Ecuador vivere da pensionati all esteroPin

L’Ecuador è la terra della diversità; che tu voglia trasferirti a vivere, fare una vacanza, andare in pensione o semplicemente rilassarti, in Ecuador troverai la perfetta combinazione di clima, cultura e basso costo della vita per realizzare i tuoi sogni.

L’Ecuador è un paese in gran parte da scoprire ma che offre comunque le principali comodità della vita moderna, tra cui Internet in fibra ottica ad alta velocità, clima mite, buoni trasporti pubblici e assistenza sanitaria e alloggi a prezzi accessibili.

Qui i pensionati all’estero possono vivere 365 giorni l’anno in spiaggia e godersi le temperature della costa, in luoghi come Puerto Lopez o Montañita, sorseggiando una cerveza e provando il ceviche preparato dalle persone del posto. Sulla costa meridionale dell’Ecuador si trova Salinas, una moderna città sull’oceano nota per i suoi bar, il pesce e le feste tutto l’anno.

Molti expat si stabiliscono a Quito o Cuenca per godersi l’architettura coloniale spagnola del XVI secolo e l’architettura repubblicana francese del XVIII secolo, che hanno fatto guadagnare a queste città la designazione come patrimonio dell’UNESCO. Entrambe le città offrono comfort moderni e hanno un’industria turistica in forte espansione.

Considera che puoi acquistare una casa in spiaggia o in un condominio per meno di 40.000€. Gli affitti sono convenienti, ad esempio un appartamento con due camere da letto e due bagni nel centro di Cuenca si affitta a circa 400€.

I prezzi nei mercados locali sono molto contenuti, non c’è bisogno di pagare le bollette perché il riscaldamento nella maggior parte del Paese non serve e puoi vivere tranquillamente senza auto, pagando 40 centesimi o meno per gli autobus e da 2€ a 5€ per una corsa in taxi.

7. Malesia

MalesiaPin

Città vivaci e moderne, spiagge idilliache, isole che seducono i sensi e alcune delle foreste pluviali antiche più incontaminate del sud-est asiatico: questa è la Malesia, un paese con un clima tropicale durante tutto l’anno e spiagge e isole da sogno, oltre a street food, ottimi ristoranti e bar, centri commerciali moderni e cinema, il tutto per un prezzo davvero conveniente.

Tutti i cartelli stradali sono sia in inglese che in malese, il che rende facile guidare e orientarsi facilmente. Molti espatriati e pensionati all’estero si sono trasferiti a vivere a Kuala Lumpur oppure a Penang, le due città più importanti e moderne della Malesia.

Con 2000€ al mese una coppia può vivere in pensione molto bene, e incluso affittare un appartamento in un moderno grattacielo con piscina, palestra, sicurezza 24 ore su 24, uno o due posti auto coperti, un’area comune condivisa con barbecue.

Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria, le statistiche dicono che ogni anno più di 1 milione di stranieri si affidano alle cure degli ospedali di Penang e Kuala Lumpur. A differenza di altri Paesi come l’Italia per esempio, non devi aspettare mesi per avere un appuntamento; basta presentarsi in ospedale, registrarsi, prendere il numero e attendere il proprio turno. Se poi vieni indirizzato a un altro medico o hai bisogno di una radiografia, anche questo avverrà lo stesso giorno nello stesso luogo.

Ci sono voli diretti per più di 30 Paesi diversi dagli aeroporti internazionali di Kuala Lumpur e Penang; il paese è una base perfetta da cui esplorare gli innumerevoli tesori naturali, storici e culturali che il sud-est asiatico offre. La proliferazione di compagnie aeree asiatiche a basso costo negli ultimi anni ha reso più facile (e più conveniente) che mai esplorare Thailandia, Indonesia , India e Giappone.

Ci sono anche molti supermercati internazionali come Tesco, dove puoi trovare marche famose come Barilla, cinema che trasmettono gli ultimi film e centri commerciali moderni con aria condizionata per fare acquisti di vestiti ed elettronica a prezzi contenuti.

Fare amicizia e incontrare nuove persone in Malesia è facile dato che la gente del posto è gentile e curiosa di sapere cosa pensano espatriati e turisti del loro paese. Sono orgogliosi di essere malesi e il cibo è una parte cruciale della cultura in tutta la Malesia, quindi non è difficile che il tuo tassista, commesso del negozio o parrucchiere ti suggerisca dove andare a provare il miglior piatto di noodles della città.

8. Francia

FranciaPin

Per via della vicinanza con l’Italia, la Francia attira un gran numero di persone, sia pensionati italiani che giovani, alla ricerca di un paese dinamico e non molto lontano e differente dallo stile di vita a cui sono abituati.

Sebbene la Francia sia al passo con i tempi moderni, gran parte della sua attrattiva risiede nelle antiche tradizioni: lunghi pranzi con bottiglie di vino o picnic tra i vigneti locali sono esempi della gioia di vivere che deriva dal vivere in Francia.

La vita non è mai frenetica e viene prestata grande attenzione per garantire che ogni giorno sia vissuto al massimo, a partire dalla colazione al bar e passando alla spesa nei mercati locali, dove le bancarelle del mercato sono piene di frutta e verdura fresche di stagione, formaggi, baguette e pain au chocolat.

Andare in pensione in una delle città più grandi del paese come Parigi o Lione ad esempio è più costoso, ma ci sono altri luoghi e regioni come la Normandia, la Bretagna e la Dordogna dove vivere con un budget ridotto.

Anche i costi sanitari sono un fattore importante che devi considerare per un eventuale trasferimento in Francia; Spesso citato come uno dei migliori sistemi sanitari al mondo, i residenti godono di cure di alta qualità a prezzi ridotti. Dopo aver vissuto qui per tre mesi nel paese, gli expat e pensionati all’estero hanno diritto alla copertura universale.

Con il sistema sanitario francese viene rimborsato il 70% dei costi delle visite mediche e fino al 100% dei medicinali senza obbligo di ricetta. Non ci sono limiti di età o limitazioni di condizioni mediche preesistenti, tutti hanno diritto all’assistenza sanitaria.

9. Malta

MaltaPin

Situata proprio nel cuore del Mediterraneo, Malta offre elevati standard di servizi e infrastrutture, una ricchezza di tesori storici e architettonici dei suoi secoli di storia e, ovviamente, il Mediterraneo.

Malta ha uno dei più alti numeri di ore di sole all’anno in Europa e i cieli azzurri sono una costante quasi tutti i giorni dell’anno. Sull’isola c’è molto da vedere e da fare: templi, chiese, musei e città fortificate. Immergiti nelle feste locali e nelle celebrazioni per i raccolti, la pesca, le stagioni, le feste locali e altro ancora.

Mercati, bar e ristoranti hanno costi dimezzati rispetto al Belpaese; dal tradizionale cibo di strada alla raffinata cucina europea, la qualità è eccellente e il costo è davvero contenuto. Un pranzo con birra Cisk locale costa circa 6/8€. Una cena con una bottiglia di vino e dessert in un ristorante costerà circa 20€ a persona.

Gli alloggi nelle città maltesi sono più costosi che nei paesini; un moderno appartamento con una camera da letto, completamente arredato, comprese le utenze e il Wi-Fi, può costare fino a 400€ al mese. I residenti pagano $1,50 per il biglietto del bus e i traghetti sono gratuiti per i pensionati all’estero di almeno 60 anni.

Malta dispone di un’assistenza sanitaria moderna e di alta qualità ed è per questo una popolare destinazione del turismo medico. I cittadini maltesi possono scegliere tra assistenza sanitaria pubblica gratuita o strutture private e medici a pagamento.

Malta è un paese a doppia lingua, inglese e maltese. L’inglese è insegnato nelle scuole e parlato da tutti. Il maltese è una lingua fortemente influenzata da un mix di arabo, italiano, inglese e un po’ di francese. Le lezioni di lingua maltese sono disponibili nelle scuole locali.

La residenza permanente a Malta è facile da ottenere per 12 mesi e può essere rinnovato ogni anno.

10. Vietnam

VietnamPin

La rapida ascesa del Vietnam è stata a dir poco fenomenale, ed è difficile immaginare che questa nazione devastata dalla guerra si sia sviluppata così velocemente. I segni di crescita sono ovunque: condomini e grattacieli nelle principali città, scuole internazionali, ospedali con tutte le attrezzature più moderne, autostrade e ristoranti da far invidia a molti locali italiani.

I palazzi decorati lasciati dai francesi durante la loro lunga occupazione ospitano ambasciate, uffici governativi e ristoranti eleganti. I numerosi parchi e strade fiancheggiati da alberi, anch’essi ereditati dei francesi, conferiscono una certa somiglianza con l’Europa alle aree urbane del Vietnam. I centri commerciali con le ultime mode e l’elettronica competono con i mercati tradizionali.

All’esterno di eleganti ristoranti che servono piatti raffinati si trovano umili bancarelle di cibo di strada che vendono involtini primavera e zuppa di pollo. La nascente classe media non ha problemi a mangiare in entrambi i posti; sono felici di concedersi il lusso di tanto in tanto, ma niente è paragonabile alla condivisione di sedersi su piccole sedie di plastica in compagnia di amici e familiari.

Il Vietnam potrebbe crescere a passi da gigante, e per i pensionati italiani all’estero che cercano uno stile di vita piacevolmente confortevole, rimane uno dei paesi meno costosi al mondo. Le coppie che vivono nella città di montagna di Da Lat dicono che non stanno sacrificando nulla per rimanere entro un budget di 800 USD al mese o meno, e gli espatriati a Nha Trang spendono $ 1.000 al mese. Anche nelle città più costose – Hanoi, Da Nang e Ho Chi Minh City (Saigon) – si può vivere comodamente con meno di 1.500 USD al mese.

Molti espatriati sono attratti dal Vietnam per le sue spiagge, che si estendono per più di 3000 km lungo le coste del Paese. Luoghi come Da Nang, Hoi An e Nha Trang hanno spiagge da sogno, e offrono ai residenti anche i vantaggi della vita di città.

La cucina vietnamita è una piacevole scoperta: cibi freschi e sani, con sapori sapientemente mischiati per creare piatti unici. Il Paese è anche famoso per il suo caffè: forte, ricco e coltivato localmente, è motivo di orgoglio per i vietnamiti, che sono i suoi maggiori consumatori.

Hai trovato informazioni utili nella mia guida? Aiutami ad eliminare la pubblicità...

👉 ISCRIVITI SU PATREON

...o condividi un caffé virtuale (o una birra) con me 😉

☕️ CAFFÈ O BIRRA VIRTUALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *