Come inviare soldi in Thailandia e trasferire denaro senza costi aggiuntivi

Shares

Vivi e lavori in Thailandia? Oppure ci trascorri molti mesi all’anno e vuoi sapere come fare per inviare soldi in Thailandia senza pagare commissioni folli? Ti racconto la mia esperienza con due piattaforme di money transfer: Azimo e Transferwise.

Ho vissuto e viaggiato in lungo e in largo in Thailandia per diverso tempo, prima spostandomi fra il nord del paese e Bangkok e poi approdando sulle spiagge bianchissime e deserte di alcune isole come Phuket.

Durante la mia permanenza nel paese ho conosciuto molti nomadi digitali che hanno scelto di trascorrere gran parte dell’anno in questo Paese del sud-est asiatico, che conta entro i suoi confini proprio uno degli hub più celebri tra i nomad workers: Chiang Mai.

Inviare soldi in Thailandia

Numerosi sono anche gli expat che hanno deciso di cambiare vita e trasferirsi in Thailandia per aprire un’attività propria o lavorare per conto di aziende locali.

Quando si trascorre molto tempo in un Paese straniero così diverso dal proprio come la Thailandia, è inevitabile confrontarsi con alcuni aspetti della vita quotidiana che normalmente non vengono considerati durante una semplice vacanza. Parlo ad esempio della qualità dei servizi sanitari, ma anche dell’efficienza dei mezzi pubblici, del traffico e del costo della vita.

Ma nella top ten delle domande di chi passa lunghi periodi in questo Paese c’è sicuramente come inviare soldi in Thailandia senza spendere una follia. Ci sono diversi metodi per farlo, vediamoli insieme!

Tutti i modi per trasferire denaro in Thailandia

Tralasciando l’introduzione nel paese di denaro cash, che non raccomando per limiti imposti dalla legge thailandese, ti elenco qui di seguito i principali metodi che puoi usare per inviare denaro in Thailandia:

Bonifico bancario in Thailandia

Fare un bonifico in Thailandia è forse il primo pensiero che salta alla mente quando si ha la necessità di inviare soldi a se stessi o a qualcuno che vive nel Paese.

Questo metodo purtroppo non è dei più economici, in quanto l’operazione bancaria ha un costo che oscilla dai 5€ ai 20€. La cifra esatta dipende da molti fattori, come l’istituto bancario e l’importo da trasferire. Inoltre, le tempistiche di trasferimento del denaro con bonifico sono abbastanza lunghe: di solito occorrono dai 3 ai 5 giorni lavorativi.

Western Union

È uno dei metodi più noti per trasferire denaro online in pochi minuti. Ecco, passo per passo, come inviare soldi in Thailandia con Western Union:

  • Accedi o crea il tuo profilo con Western Union.
  • Scegli la Thailandia come paese di destinazione, l’importo da inviare e il metodo di consegna del denaro.
  • Paga tramite carta di credito o bonifico bancario immediato (sistema Sofort).
  • Attendi la conferma del trasferimento online e ricevi il codice di controllo della transazione, in modo da verificare che l’operazione sia andata a buon fine.

Le commissioni variano in base all’importo della transazione. Il limite di invio è di 1000€ in un periodo di 12 mesi, superata questa cifra Western Union attiverà una procedura per verificare la tua identità.

In questo caso, comunque, non preoccuparti: ti basterà scansionare un documento di identità e firmare il modulo di conferma che riceverai, poi inviare tutto a Western Union tramite e-mail o posta ordinaria. Il processo di verifica potrebbe richiedere diversi giorni e nel frattempo il tuo account verrà sospeso. Potrai comunque recarti nelle numerose agenzie sparse sul territorio e inviare soldi in Thailandia in assoluta tranquillità.

Aprire un conto corrente in Thailandia

Fino a qualche anno fa, aprire un conto corrente in Thailandia per uno straniero era molto più semplice; oggi però le cose sono cambiate, ma questo non significa che sia impossibile.

Essere titolari di un conto bancario in Thailandia ha i suoi vantaggi, primo fra tutti quello di prelevare soldi in tutta la Thailandia senza pagare la tassa governativa di 220 THB applicata a tutte le operazioni eseguite da ATM. Un bel risparmio!

THB sta per Baht, la moneta locale thailandese: nel momento in cui scrivo questo articolo, 1 euro corrisponde a 38,50 THB.

Se vuoi avere più informazioni su come aprire un conto corrente, dai un’occhiata alla mia guida per vivere e lavorare in Thailandia.

Piattaforme di money transfer: Azimo vs Transferwise

Se parliamo di velocità e taglio costi, i money transfer vincono a mani basse. Le piattaforme di money transfer sono il metodo più facile, economico e immediato in assoluto per inviare soldi in Thailandia.

Che differenza c’è però tra le piattaforme di invio denaro online e le banche tradizionali? Più o meno quella che passa tra Netflix e la RAI.

Di solito gli istituti bancari applicano un margine al tasso di cambio, in modo da farti spendere molto di più di quanto dovresti e guadagnarci. Piattaforme come Azimo e TransferWise usano invece il reale tasso di cambio, riducendo le commissioni al minimo. Ma come funzionano esattamente le due piattaforme?

Inviare soldi in Thailandia con TransferWise

Transferwise possiede una rete di conti sparsi in tutto il mondo, collegati fra loro tramite il sistema brevettato dall’azienda britannica. La vera rivoluzione di questa piattaforma è l’abbattimento dei costi di conversione. Come è possibile? Semplice: il denaro immesso in Transferwise viene inviato nella valuta locale del Paese verso cui si sta effettuando l’operazione.

Facciamo un esempio pratico. Per inviare denaro in Thailandia dall’Italia con Transferwise dovrai effettuare un versamento in euro della somma che vuoi trasferire, il denaro finirà su uno dei conti europei appartenenti a Transferwise e la piattaforma farà in modo che il destinatario in Thailandia riceva i soldi da un conto thailandese direttamente in bath thailandesi. Ecco perché Transferwise riesce ad abbattere i costi di conversione.

Quanto costa il servizio? La commissione di Transferwise per la Thailandia ammonta allo 0,7% dell’importo convertito + 2€, che vengono dedotti dall’importo che stai per inviare. Potrebbero esserci delle commissioni aggiuntive se paghi con carta di credito o debito, a seconda dal circuito utilizzato.

Le tempistiche di ricezione del denaro variano da 1 a 4 giorni lavorativi.

Inviare denaro in Thailandia con Azimo

Azimo collabora con le più grandi società di pagamento sparse in oltre 195 Paesi. Il processo di trasferimento del denaro è altrettanto facile, sicuro ed economico di quello di Transferwise. Puoi decidere di inviare il denaro su un conto bancario, oppure ricaricare un numero di cellulare.

Azimo, inoltre, ti consente di prelevare il denaro cash direttamente dagli sportelli di tutte le banche thailandesi.

Transferwise e Azimo: uno scontro da leoni

Vediamo insieme quali sono le differenze tra i due servizi, prendendo come esempio un trasferimento di 1000€ verso la Thailandia:

  • Importo convertito: Transferwise, 38.273,88 THB – Azimo, 37.411,14 THB
  • Commissioni: Transferwise, 8,94 € – Azimo, Primo invio gratis
  • Tempistiche: Transferwise, 1-4 giorni lavorativi – Azimo, 1-3 giorni lavorativi
  • Metodi di pagamento: sia Transferwise che Azimo, Carta di debito o credito, bonifico bancario ordinario o istantaneo
  • Metodi di consegna del denaro: Transferwise, Conto corrente, account, indirizzo e-mail – Azimo,
    Conto corrente, ricarica al cellulare, cash

Ecco un piccolo riepilogo delle caratteristiche dei due servizi:

Transferwise:

  • Costi di conversione pari a zero.
  • Possibilità di inviare denaro in Thailandia a conti correnti, indirizzi e-mail e altri account Transferwise.
  • Non possiede una rete di cash pick-up in cui poter ritirare il denaro inviato in contanti.

Azimo:

  • Commissioni molto basse e primo invio gratuito.
  • Possiede una rete di oltre 280.00 cash pick-up sparsi in tutto il mondo.
  • Le valute e i Paesi da cui è possibile avviare una transazione sono limitati, ma il sistema supporta gli invii di denaro verso una grande varietà di valute locali.

Credo che alla domanda se sia meglio inviare soldi in Thailandia con Transferwise o Azimo non ci sia una risposta unica e definitiva. Si tratta a mio parere di due metodi eccellenti, che offrono entrambi diversi punti positivi. Di sicuro, se non hai un conto bancario thailandese il modo migliore di mandare soldi in Thailandia è Azimo, perché offre la possibilità di ritirare cash da tutti gli sportelli bancari.

Ti consiglio comunque di provare entrambi i servizi di invio denaro in Thailandia cliccando sui link qui sotto per ottenere il primo invio di denaro gratuito e testare così le due piattaforme di money transfer:

Spero di averti aiutato a chiarirti le idee su come inviare soldi in Thailandia e trasferire denaro dall’Italia. Se hai dubbi oppure ti servono più informazioni sulle due piattaforme di money transfer ti rimando gli articoli che ho scritto qualche tempo fa a proposito del conto multivaluta TransferWise e Azimo.

Hai avuto modo di provare una di queste piattaforme per l’invio di denaro in Thailandia? Come ti sei trovato? Condividi la tua esperienza qui sotto nei commenti!

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *