Come trovare lavoro a Londra: consigli e domande frequenti

Sembra che sempre più ragazzi e ragazze vogliano andare a vivere in Inghilterra e cercano consigli su come trovare lavoro a Londra. Ho pensato quindi di scrivere questa guida come punto di riferimento per lavorare a Londra e prendendo in considerazione la mia esperienza personale nella ricerca di lavoro.

Vediamo alcuni punti fondamentali da tenere a mente se stai pensando di trasferirti a Londra ma non sai come iniziare:

1. Fissa un obiettivo lavorativo

Come primo fondamentale passo ti consiglio di cercare di capire cosa vuoi fare una volta arrivato a Londra. Vuoi lavorare in un bar? Sei un cuoco? Ti piacerebbe lavorare in uno di quegli uffici di qualche grande compagnia di marketing? Fissa un obiettivo, ti aiuterà nella ricerca di lavoro a Londra.

Come trovare lavoro a LondraPin

Non è sbagliato inoltre partire dal basso con un lavoro che non rispecchia le tue qualifiche, nel caso in cui il tuo livello di inglese non dovrebbe essere eccellente e vuoi migliorarlo prima di cercare il lavoro dei tuoi sogni.

Cerca un lavoro a contatto con la clientela, come in un pub o una caffetteria, per avere la possibilità di essere sempre a contatto con gente e parlare il più possibile; vedrai che il tuo inglese migliorerà di giorno in giorno.

2. Prepara il Curriculum Vitae in inglese

Per fare un’ottima impressione su un datore di lavoro per una determinata posizione lavorativa, c’è bisogno che il tuo Curriculum Vitae riesca ad attirare l’attenzione di chi lo sta leggendo e sia migliore rispetto a quello degli altri centinaia di candidati per quel posto di lavoro.

Come prima cosa bisogna tenere a mente che il formato europeo del curriculum vitae a Londra viene scartato automaticamente. Bisogna quindi modificare il CV seguendo gli standard anglosassoni.

Le prime due voci fondamentali da inserire sono Objective (Obiettivo) e Summary (Sommario); il mio consiglio è di inserire queste due sezioni nella prima pagina del CV subito dopo il nome, cognome e indirizzo (fisico e e-mail).

Come Objective puoi inserire quello che è il tuo obiettivo professionale. Ti consiglio di modificare questa sezione di volta in volta, quando rispondi ad un annuncio, per adattarla all’inserzione di lavoro.

Come Summary invece devi inserire in una frase un breve riepilogo della tua carriera lavorativa evidenziando i punti di forza per una determinata posizione lavorativa.

Queste due sezioni sono molto importanti perché i datori di lavoro inglesi non amano perdere tempo e vogliono capire se hai le idee chiare su quello che vuoi fare nel tuo futuro a livello lavorativo e vogliono assicurarsi di aver selezionato il miglior candidato. Pertanto consiglio di dedicare un po’ di tempo per compilare al meglio l’obiettivo e il sommario del Curriculum Vitae che dovrà ovviamente essere scritto in inglese.

Dopodiché devi inserire le tue esperienze lavorative, dalla più recente a quella più vecchia in ordine di tempo. Per ogni lavoro indica il nome dell’azienda o compagnia per la quale hai lavorato, le date (mese e anno), la posizione lavorativa e una breve descrizione di quelli che erano i tuoi compiti e le responsabilità per ogni esperienza che elencherai nel CV.

Infine, un breve paragrafo del Curriculum riguarderà le skills e cioè le abilità come le lingue che parli oppure i programmi software che sai utilizzare e le tue passioni. Anche qui cerca di inserire informazioni in linea con la posizione lavorativa che stai cercando.

Se ti serve aiuto con il tuo curriculum, dai un’occhiata al mio servizio di revisione & traduzione del CV in inglese oppure scarica gratuitamente il modello di curriculum vitae per il Regno Unito.

3. Cercare lavoro a Londra dall’Italia

Una volta fissati i tuoi obiettivi lavorativi e preparato il curriculum in inglese, è ora di farsi un idea del mercato lavorativo londinese. Non sono un grande fan della ricerca a distanza di lavoro, considerando anche il fatto che molti datori di lavoro vogliono parlare di persona con te ed eventualmente farti sostenere una prova lavorativa, ma comunque è anche una buona idea iniziare a capire come funziona in una determinata nazione e quali offerte sono realmente disponibili. Grazie al web è possibile consultare moltissimi siti per la ricerca di lavoro a Londra.

Il primo, enorme sito di annunci che consiglio di consultare è Gumtree; fai attenzione però perché essendo così popolare non tutte le offerte lavorative presenti sul sito sono affidabili.

Altri siti sono Monster e Reed oppure Top Language Jobs se oltre all’italiano e all’inglese puoi vantare qualche altra lingua nel tuo CV.

Se invece stai cercando un internship (il nostro stage) ti consiglio Inspiring Interns oppure Enternships.

4. Cover Letter

La Cover Letter è una breve lettera di presentazione e sempre più aziende la richiedono in allegato al CV. Inserisci le motivazioni che ti hanno spinto a candidarti per quel posto di lavoro nel primo paragrafo della tua lettera.

Dopodiché indica quelle che sono le tue esperienze relative alla posizione lavorativa per la quale ti stai candidando, e come ultimo ma non meno importante indica perché secondo te sei adatto a lavorare per la compagnia, indica cioè i tuoi punti di forza e fai capire a chi sta leggendo perché dovrebbero assumerti.

5. Cercare lavoro direttamente a Londra

Ok, il grande giorno è finalmente arrivato. Sei nel Regno Unito e ora devi trovare lavoro a Londra. Innanzitutto non demoralizzarti se non riuscirai a trovare lavoro nel giro di pochi giorni, potresti metterci una settimana così come qualche mese.

Tutto dipende dal tipo di lavoro che vorrai fare e dai tuoi obiettivi professionali. Per questo motivo il mio consiglio è quello di non partire allo sbaraglio senza soldi ma sempre con qualche risparmio messo da parte per fronteggiare questo tipo di problemi.

Detto questo, e sempre tenendo d’occhio i siti di annunci sopra citati (ricorda che ora sei a Londra per cui disponibile per interview anche di persona), suggerisco di lasciare il curriculum vitae a mano se stai cercando una posizione lavorativa in un bar, pub o ristorante.

Potresti essere fortunato e capitare nel posto giusto al momento giusto, quando magari una persona lascia il proprio lavoro e il manager di quella struttura ha urgente bisogno di trovare un sostituto/a.

Non è inoltre difficile trovare per tutta Londra cartelli appesi fuori da pub e caffetterie dove cercano staff, presta attenzione alle vetrine di queste attività ed entra immediatamente a lasciare il tuo CV in questo caso!

Se stai invece cercando un posto in ufficio, il mio personale consiglio è quello di visitare i siti delle compagnie e delle aziende per le quali vorresti lavorare e cercare la sezione Careers o Jobs oppure Work with Us; molto spesso si trovano posizioni disponibili e in questo caso basterà inviare una mail allegando il tuo curriculum vitae in inglese e la cover letter.

Tieni sempre d’occhio anche gli account social di queste compagnie; Facebook, Twitter, LinkedIn e da non sottovalutare anche Instagram; a volte potrebbero proprio pubblicare l’offerta lavorativa su questi profili.

Altre domande frequenti sul vivere e lavorare a Londra

Qui di seguito puoi trovare alcune risposte alle domande più frequenti che ho ricevuto sul blog da parte dei lettori che vogliono andare a vivere e lavorare a Londra.

Quanti soldi mi servono per andare a vivere a Londra?

Consiglio di partire con il corrispettivo di circa 2500/3000€ e non di meno. Ci sono alcune spese da sostenere all’inizio della tua esperienza londinese come l’affitto e il deposito, l’abbonamento per i trasporti e molto probabilmente quando arrivi per la prima volta a Londra, sarai anche senza un lavoro.

Quindi non sottovalutare questo aspetto e parti con un budget sufficiente a far fronte a qualsiasi possibile emergenza, se non vuoi rischiare di tornare a casa dopo poche settimane dalla tua partenza.

Posso trovare lavoro dall’Italia?

Si e no, dipende molto dal tipo di lavoro e dalla selezione del personale di un’azienda. Puoi sicuramente cominciare ad inviare CV dall’Italia e rispondere agli annunci che trovi sui vari siti internet come Gumtree, ma tieni anche presente che molti datori di lavoro vorranno parlare direttamente con te e non solamente tramite un colloquio su Skype.

Il mio inglese non è perfetto, posso comunque trovare lavoro?

Forse si, ma stai per affrontare un’esperienza di vita e lavoro all’estero, quindi è il caso di migliorare una volta per tutte la lingua prima di cercare lavoro a Londra.

Prima di partire per il Regno Unito dedica parte del tuo tempo allo studio dell’inglese, e quando arrivi sul posto cerca un corso di inglese in una scuola se sei ancora insicuro; ti aiuterà ad inserirti meglio e avere meno problemi nella ricerca di lavoro.

Posso trovare lavoro con il mio CV in Italiano?

Assolutamente no. Il curriculum deve essere scritto in inglese, meglio ancora se dimentichi il formato Europass e ne crei uno differente che metta in risalto le tue esperienze lavorative e le tue competenze.

Quali zone mi consigli per vivere a Londra?

Londra è enorme e ci sono tante zone e quartieri molto belli in cui vivere, ma tutto è molto soggettivo, per cui non decidere a priori dove vivere se non conosci la città. Prenditi il tempo necessario per scoprire i quartieri camminando e perdendoti per le strade, solo così potrai trovare il posto ideale per vivere a Londra.

Posso trovare un alloggio per 6/12 mesi dall’Italia?

Si, ma ti consiglio di non farlo per diversi motivi. Per prima cosa, come detto in precedenza, meglio sempre vedere con i propri occhi una casa oltre che il quartiere per capire se ti può piacere oppure no. Devi inoltre valutare se la zona è ben collegata tramite i mezzi pubblici con il centro o con il tuo posto di lavoro e devi conoscere i tuoi possibili coinquilini.

Quindi ti suggerisco di prenotare un alloggio provvisorio per le prime settimane, su Booking ad esempio puoi trovare tantissime soluzioni. Prenota 5/10 giorni, in questo periodo di tempo non dovresti avere problemi a cercare un alloggio a lungo termine.

Sono disposto/a a fare qualsiasi cosa, è facile trovare lavoro a Londra?

Londra può essere una meta ideale per trovare lavoro, ma come detto in precedenza non partire senza prima aver stabilito un obiettivo lavorativo.

Il tuo livello di inglese non è il massimo e hai poca esperienza in un determinato settore? Parti dal basso, con un lavoro come cameriere o barista. In caso contrario puoi ambire anche a posizioni più ricercate.

Ma non dimenticare la prima, fondamentale, regola: stabilisci quello che vuoi fare e parti già con le idee chiare. Sarà molto più semplice preparare un curriculum adeguato e concentrare i propri sforzi nella ricerca di un lavoro adatto.

Quali siti posso utilizzare per cercare lavoro a Londra?

Il sito più conosciuto è Gumtree ma non dimenticare anche i siti ufficiali delle diverse compagnie, spesso ci sono intere sezioni dedicate all’invio della propria candidatura.

Di quali documenti ho bisogno per lavorare a Londra?

Per trovare lavoro a Londra hai bisogno del NIN, il National Insurance Number, e ottenerlo è facilissimo; dai un’occhiata a questo sito e segui le istruzioni e i requisiti.

Quanto costa fare il NIN?

Ottenere il National Insurance Number è completamente gratuito. Ci sono agenzie che ti aiutano in questo processo e si fanno pagare, ma non è assolutamente necessario perché è semplicissimo richiederlo e ottenerlo per conto proprio.

Dove posso acquistare una SIM inglese?

Praticamente ovunque! Le due compagnie telefoniche più importanti sono Vodafone e Three, recati in uno di questi negozi o visita i siti delle due compagnie per scoprire le promozioni disponibili e scegliere quella più adatta alle tue esigenze (chiamate, internet, sms etc.).

Come posso fare per aprire un conto in banca?

Aprire il conto in banca nel Regno Unito è fondamentale per ricevere l’accredito dello stipendio. Scegli una banca come HSBC o Barclays e recati in una delle filiali sparse per tutta Londra. Porta i tuoi documenti come passaporto e contratto di affitto e in meno di mezz’ora avrai aperto il tuo conto inglese. Ah, è gratuito e non c’è nessuna imposta di bollo mensile da pagare.

In alternativa puoi affidarti al conto online offerto da Revolut, che puoi aprire in meno di 10 minuti dal tuo cellulare. Leggi la guida a Revolut per ulteriori dettagli.

Questi sono solo alcuni consigli che spero possano essere utili per la ricerca di lavoro a Londra; se hai altri dubbi puoi leggere la mia guida Trasferirsi a Londra disponibile su Amazon in versione eBook e cartacea.

Spero che questa piccola guida possa esserti d’aiuto per la tua ricerca di lavoro a Londra. Per qualsiasi altra domanda leggi anche le guide su come trovare offerte lavorative a Londra.

16
Condividi su: