Trasferirsi a lavorare e vivere a Stoccolma, Svezia; pro e contro, costi

Shares

Sono sempre di più le persone interessate a lavorare e vivere a Stoccolma, Svezia. Ho quindi pensato di scrivere una piccola guida su come trasferirsi in questa bellissima città scandinava, in modo da rispondere ad alcune delle domande più frequenti che mi vengono poste.

Se ti interessa sapere qual è il costo della vita a Stoccolma, come si fa a trovare una casa e un lavoro, continua pure a leggere l’articolo 🙂

Pro e contro di andare a vivere a Stoccolma

Trasferirsi Vivere Lavorare a Stoccolma Svezia

La prima cosa da tenere in conto è che la mentalità scandinava è molto diversa rispetto a quella italiana. Gli svedesi amano e rispettano le regole, anche quelle che possono apparire insensate ai nostri occhi. Questa circostanza è un’arma a doppio taglio: potrebbe farti innamorare perdutamente del loro stile di vita, ma anche fartelo odiare nel giro di pochi mesi dal tuo arrivo!

Tra i vantaggi di vivere a Stoccolma c’è sicuramente la natura mozzafiato che circonda la città: foreste sconfinate, laghi che sembrano usciti da una cartolina e antichi villaggi risalenti all’epoca dei vichinghi. Tutto ciò si traduce anche in una migliore qualità della vita, in virtù dell’aria pulita che si respira da quelle parti.

Un altro vantaggio di trasferirsi a Stoccolma, Svezia sono le tutele del governo nei confronti delle famiglie e di tutti i cittadini. Vuoi un esempio? Il congedo di maternità in Svezia dura 480 giorni, sia in caso di adozione che di nascita. Entrambi i genitori possono usufruirne dividendolo in più intervalli, in base alla necessità. Anche i disoccupati ne hanno diritto, ma in questo caso i giorni si riducono a 90 per genitore.

Nella lista dei contro, invece, è impossibile non citare il clima che, con le sue temperature rigide e l’alternanza di luce e buio, rende davvero complesso trovare un equilibrio. Inoltre, c’è da considerare l’elevato costo della vita e la difficoltà nell’imparare la lingua locale.

Il costo della vita a Stoccolma, Svezia

Per descrivere il costo della vita a Stoccolma basta una sola parola: elevato. Purtroppo la Svezia rientra fra le nazioni che hanno la tassazione più alta del mondo. Certo, questo garantisce una migliore qualità dei servizi dedicati ai cittadini, ma i costi della vita quotidiana ne risentono.

Per andare a vivere in Svezia ricorda che la moneta locale è la corona svedese (al momento della scrittura di questo articolo 1€ = 10,26 corone SEK).

Facciamo qualche esempio: un cappuccino costa 3,5€, mentre una pinta di birra locale vale 6,34€. Per un chilo di carne rossa si spendono circa 15€, mentre un pacchetto di sigarette costa 6,24€.

L’abbonamento ai mezzi pubblici vale 83€ al mese, la quota mensile delle bollette di casa è di circa 78€. E per quanto riguarda gli affitti? Un monolocale in centro città può arrivare a costare fino a 1,182€, mentre lo stesso appartamento in periferia ti costerà 795€.

Come puoi vedere la vita a Stoccolma non è di certo economica, ma la buona notizia è che gli stipendi sono proporzionati alle spese. In media, uno svedese guadagna circa 2,472€ al mese netti, una cifra che permette di soddisfare le proprie esigenze in serenità.

Come trovare casa e lavoro a Stoccolma

Lavorare a Stoccolma richiede la giusta dose di pazienza, impegno e fortuna. Tanto per cominciare, devi avere un ottimo livello di inglese e mettere in conto di imparare anche lo svedese. Inoltre, più qualifiche possiedi e meglio è. I datori di lavoro tendono a dare la precedenza al personale locale, ecco perché è molto difficile riuscire a farsi notare in mezzo alla concorrenza dei madrelingua.

Il Paese ha bisogno di medici, ingegneri e esperti IT. Se già lavori in uno di questi campi, non dovresti incontrare troppe difficoltà nel farti assumere. A patto che tu abbia studiato lo svedese!

Ecco alcuni siti che puoi consultare per trovare lavoro a Stoccolma, Svezia:

Per quanto riguarda le case, sarò sincero: riuscire a trovare un appartamento in affitto a Stoccolma è una missione quasi impossibile. Le liste d’attesa sono lunghissime (arrivano anche a 10 anni) e servono molte referenze per riuscire ad aggiudicarsene una.

A questo punto non rimangono che due scelte: comprare casa oppure ottenere un contratto d’affitto di “seconda mano”, vale a dire un subaffitto. Questo tipo di contratti sono molto comuni a Stoccolma e spesso rappresentano davvero l’unica soluzione per riuscire a mettersi un tetto sopra la testa.

Dai un’occhiata a questi siti per trovare l’annuncio immobiliare che fa per te:

Spero di averti aiutato a schiariti le idee su come fare per andare a lavorare e vivere a Stoccolma. Se dovessi avere ulteriori domande a riguardo, scrivimi pure nei commenti e ti risponderò il prima possibile 🙂

Shares

2 commenti su “Trasferirsi a lavorare e vivere a Stoccolma, Svezia; pro e contro, costi”

Lascia un commento

  1. Io ho famiglia e vorrei portarla con me a vivere fuori dall’italia, abbiamo pensato fosse una buona meta quella di Stoccolma. Ma quanto mai potrà essere difficile? Io ho un buon inglese , mentre mio marito ha un buon mestiere in mano invece ! Nostro figlio dovrà andare all’asilo .

    • Le maggiori difficoltà dipendono molto da voi, dal vostro spirito di adattamento, dalle capacità di apprendere una lingua abbastanza complicata. Nulla è impossibile ma un trasferimento in Svezia (così come in qualsiasi altro paese) va pianificato nei minimi dettagli per non lasciare nulla al caso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *