Quanto costa vivere a Granada, Spagna? Affitti, lavoro, migliori quartieri

Shares

È praticamente impossibile citare Granada senza pensare alla celebre canzone interpretata da Claudio Villa nell’ormai lontano 1957. La città è davvero splendida: i suoi vicoli sono ricchi di storia e tradizione oltre che di caffè e ristoranti caratteristici in cui gustarsi qualche tapa spagnola in compagnia. L’idea di andare a vivere a Granada ti solletica da un po’? Allora continua a leggere questo articolo, perché troverai suggerimenti utili a concretizzare il tuo sogno 🙂

Quanto costa vivere a Granada?

In generale, tutto il sud della Spagna è abbastanza economico e Granada non fa di certo eccezione. Il costo della vita a Granada è piuttosto basso, un fattore che contribuisce ad attirare frotte di aspiranti expat da tutto il mondo.

Lavorare Vivere a Granada Spagna

Un pasto per due al ristorante può costare circa 30€, mentre una pinta di birra locale (Alhambra, per l’esattezza) costa solo 2€. L’abbonamento mensile ai mezzi pubblici costa 55€, mentre le bollette di acqua, luce e gas si aggirano intorno ai 97€ al mese.

Il costo degli affitti non è così proibitivo come in altre città spagnole, ad esempio Madrid o Barcellona. La quota mensile per un monolocale in centro città è di circa 470€, che si abbassa ulteriormente a 380€ per lo stesso tipo di appartamento situato in periferia. Ultimamente i prezzi sono aumentati a causa dell’incredibile domanda, ma si riesce ancora a trovare qualcosa a buon mercato.

L’unica pecca è che gli stipendi non sono così proporzionati al costo della vita. In media, per lavorare a Granada si guadagnano dai 600€ ai 900€ al mese per le mansioni più generiche. Va meglio a chi possiede competenze particolari, o magari ha tanti anni di esperienza nel suo settore.

Nota bene: dati sul costo della vita a Granada presi da Numbeo.

Come trovare lavoro a Granada, Spagna

Per prima cosa, devi sapere che per lavorare a Granada occorre parlare lo spagnolo. Certo, puoi sempre farti assumere in qualche ristorante italiano e iniziare la tua scalata da lì, ma se vuoi integrarti al 100% nella società ti consiglio di dedicare del tempo allo studio della lingua.

Imparare lo spagnolo non è così difficile, basta qualche mese di pratica e di maratone televisive in lingua per farsi un po’ l’orecchio e iniziare a spiccicare qualche parola. Il resto lo farà un buon libro di grammatica, oppure un corso di spagnolo per stranieri.

Il settore più sviluppato è senza subbio quello del turismo, che ha contribuito a far crescere la fama della città a livello mondiale. Hotel, ristoranti e negozi sono sempre alla ricerca di personale praticamente durante tutto l’anno.

Non sai da che parte cominciare per iniziare a trovare lavoro a Granada? Dai un’occhiata a questi portali online:

Non dimenticare di preparare un buon CV in spagnolo e di consegnarlo di persona alle imprese presso cui vorresti candidarti. È sempre meglio, quando possibile, provare a stabilire un contatto umano con i potenziali datori di lavoro: le possibilità di assunzione potrebbero aumentare!

Come trovare casa e appartamenti a Granada

Se la tua idea è quella di trasferirti a Granada, sappi che dovrai trovarti un alloggio temporaneo in cui stare per i primi mesi dal tuo arrivo. Come accennavo prima, la domanda riguardo gli appartamenti in affitto è cresciuta moltissimo negli ultimi anni. Questo significa che potrebbe volerci più del previsto per trovare casa a Granada.

Ti consiglio inoltre di non affittare case o appartamenti senza prima averli visti con i tuoi occhi (o con quelli di qualche persona fidata). Il rischio di incappare in qualche truffa è sempre dietro l’angolo, oppure di accorgersi che la zona in cui si è affittato il monolocale è piuttosto malfamata. L’Almanjáyar, ad esempio, è proprio una di queste.

L’Albaicín, invece, è uno dei quartieri più famosi di tutta la città. Si trova proprio ai piedi dell’Alhambra, il monumento simbolo di Granada, ed è pervaso da una fortissima influenza araba che traspare dai vicoli, dai ristoranti e dalle case del barrio. I prezzi, naturalmente, riflettono la sua fama.

Realejo è invece il quartiere degli studenti e dei giovani imprenditori. I prezzi sono leggermente più bassi rispetto a l’Albaicín e, proprio per questo, gli appartamenti vengono affittati alla velocità della luce.

Se vuoi risparmiare, ti conviene orientarti verso Zaidín, un quartieri situato a sud della città. Il posto è ricco di parchi, scuole e ben collegato con i mezzi pubblici al centro di Granada, caratteristica che lo rende molto ambito dalle famigli e dai lavoratori che preferiscono vivere in zone più tranquille.

Prima di proseguire, voglio segnalarti qualche sito internet per trovare annunci di appartamenti e case in affitto a Granada:

Se non dovessi riuscire a trovare un appartamento tutto per te, puoi sempre optare per una stanza in condivisione. Questo metodo è molto usato soprattutto dai giovani che vogliono contenere le spese.

Documenti per trasferirsi e lavorare a Granada: empadronamiento e NIE

In qualità di cittadino italiano ed europeo, non hai bisogno di alcun permesso speciale per vivere e lavorare a Granada. Quello che invece devi assolutamente richiedere è il NIE, ovvero il Número de Identidad de Extranjero.

Si tratta di una sorta di codice fiscale che ti servirà per qualunque cosa: aprire un conto in banca, farti assumere dal datore di lavoro, comprare un’auto e molto altro. Per sapere come ottenerlo, ti rimando alla mia guida per vivere e lavorare in Spagna.

Oltre al NIE, dovrai anche richiedere il certificato di empadronamiento che attesta la tua residenza nel municipio in cui vivi. Entrambi i documenti sono necessari e obbligatori per chi intenda fermarsi sul territorio per più di 3 mesi.

Bene, siamo arrivati alla fine di questa breve guida e credo di averti detto tutto il necessario su come fare per andare a vivere a Granada, Spagna. Vuoi condividere la tua esperienza? Scrivimi nei commenti!

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *