Trasferirsi, vivere e lavorare a Bruxelles, Belgio: costo della vita, quartieri

Shares

Sogni di andare a vivere a Bruxelles? Ecco tutto quello che devi sapere! Ci sono certi luoghi, nel mondo, che ti accecano con la loro bellezza e lasciano un segno indelebile dentro di te. Uno di questi è la Grand Place di Bruxelles, l’elegante e sofisticato salotto d’Europa, sede della UE e della NATO.

L’intera città è caratterizzata da splendidi edifici neoclassici e grandi parchi verdi, che la rendono meta ideale per tutte quelle famiglie che sognano di andare a vivere e lavorare a Bruxelles.

Vivere Lavorare a Bruxelles Belgio

In questa breve guida ti racconterò qualcosa in più sulla città: quali sono i quartieri migliori in cui vivere, come trovare lavoro a Bruxelles e quanto costa affittare una casa in centro. Che dici, partiamo?

Quanto costa vivere a Bruxelles, Belgio?

Come avevo già sottolineato nella guida su come andare a vivere e lavorare in Belgio, il costo della vita a Bruxelles è piuttosto elevato. Si sa, le spese da sostenere nelle grandi città sono più alte che in periferia, e Bruxelles non fa eccezione (anche se, per essere una capitale, è più economica di Parigi e Londra).

Diamo un’occhiata alle cifre riportate da Expatistan, un sito che consulto quando voglio sapere a quanto ammonta il costo della vita in un determinato paese o città, per conoscere nel dettaglio alcune delle spese che dovrai sostenere se decidi di trasferirti a vivere a Bruxelles:

  • Un pranzo di lavoro nel distretto finanziario (bevande incluse): 16€
  • 500 grammi di petto di pollo al supermercato: 4,75€
  • 1 kg di pomodori: 2,11€
  • 1 kg di mele: 2,35€
  • Affitto di un appartamento ammobiliato di 85 mq in un quartiere medio: 883€
  • Bollette mensili (acqua, luce, gas) per un appartamento di 85 mq: 134€
  • Internet a 8 mbps: 31€ al mese
  • Un litro di benzina al distributore: 1,35€
  • Un cappuccino: 3,11€

La maggior parte degli abitanti si sposta in bicicletta e usa i mezzi pubblici solo quando piove incessantemente. Il costo della vita di Bruxelles è uno dei fattori che incide molto sulla scelta del posto in cui vivere: grazie a stipendi mediamente più elevati rispetto all’Italia (in Belgio si guadagnano dai 2000€ ai 3000€ al mese lordi) riuscirai a mantenere un buon tenore di vita vivendo nella capitale belga.

Migliori quartieri dove vivere a Bruxelles

A guardarla distrattamente, Bruxelles rischia di sembrare una città grigia e noiosa. Eppure, tra i suoi vicoli si nascondono quartieri vivaci, multietnici, colorati. Basti pensare a Ixelles, dove splendidi palazzi decorati in stile art nouveau si affacciano su uno stagno circondato da alberi maestosi. È uno dei quartieri più chic di tutta la città, dove gli affitti sono un po’ più cari della media come a Saint-Gilles, Flagey e Etterbeek, tutti distanti circa 10 minuti dal centro e ben collegati con i mezzi pubblici.

In periferia troviamo quartieri residenziali come Forest e Uccle, che sono la meta ideale per le famiglie con bambini. A Louise e Porte de Namur ci sono solo case di lusso e centri commerciali, mentre la centralissima Saint-Catherine è il quartiere più frequentato dai giovani.

È meglio evitare posti come Jette, Botanique, Anderlecht e Molenbeek, che sono zeppi di delinquenti e di gente poco raccomandabile. Spaccio, scippi e violenza sono purtroppo all’ordine del giorno, persino la polizia è messa costantemente a dura prova.

Come trovare una casa in affitto a Bruxelles

Se sei quindi deciso a trasferirti e lavorare a Bruxelles, potrebbe essere sufficiente camminare per le strade della città e, di tanto in tanto, alzare gli occhi verso i piani più alti dei palazzi per scovare cartelli di case o appartamenti in affitto. Segnati il numero di telefono e contatta il proprietario per prendere un appuntamento e visionare l’immobile.

In alternativa, puoi consultare i principali siti internet pieni di annunci immobiliari, ecco alcune valide alternative per trovare casa a Bruxelles:

Lavorare a Bruxelles: quali settori?

Per lavorare a Bruxelles occorre conoscere almeno due delle lingue ufficiali del paese, ovvero francese, olandese e tedesco. Se vuoi lavorare in campo amministrativo o diplomatico, dovrai parlare perfettamente anche l’inglese.

I settori che offrono le maggiori opportunità di lavoro a Bruxelles sono il finanziario, il commercio, il turismo, il farmaceutico e le energie rinnovabili.

Quali sono invece i migliori siti web di annunci e offerte per poter lavorare a Bruxelles? Ecco una lista da cui iniziare le tue ricerche:

Ora che sai tutto su come trasferirsi a vivere e lavorare a Bruxelles in Belgio, non ti resta che fare le valigie e prepararti per una nuova avventura 🙂 Se hai altre domande o dubbi, non esitare a scrivermi nei commenti!

Shares

2 commenti su “Trasferirsi, vivere e lavorare a Bruxelles, Belgio: costo della vita, quartieri”

Lascia un commento

  1. Buongiorno,

    Sto pensando di trasferirmi a Bruxelles con il mio fidanzato e ho letto che consigliano di cercare lavoro direttamente in loco, invece che dall’Italia.

    Cosa ne pensate?

    Grazie mille!

    • Si sono d’accordo, è molto più semplice ottenere colloqui e possibilità di essere contattati trovandosi direttamente sul posto piuttosto che a distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *