Come inviare soldi in Romania: bonifici Vs Money transfer

Shares

Un tempo per inviare soldi in Romania c’era un solo modo: fare un bonifico bancario. Poi Internet ha aperto un mondo nuovo, dove i money transfer hanno abbassato i costi e abbreviato notevolmente i tempi di trasferimento. Ho preso in considerazione le diverse possibilità che il mercato offre per trasferire denaro in Romania e messo a confronto i due money transfer più validi sul mercato: Transferwise e Azimo. E ho scoperto che…

I rapporti tra Romania e Italia sono da tempo molto stretti. L’immigrazione rumena in Italia è un fenomeno vecchio di decenni e sono migliaia ormai i cittadini rumeni che vivono e lavorano stabilmente nel nostro Paese.

La vera novità, invece, è il fenomeno immigratorio in direzione contraria: negli ultimi anni molti nostri connazionali hanno deciso di trasferirsi in Romania attratti da un sistema fiscale snello e più conveniente di quello italiano (sottolinearlo potrebbe sembrare un po’ come sparare sulla Croce Rossa, ma fa sempre bene ricordarlo).

A beneficiare della bassa tassazione sono soprattutto le microimprese ma anche i lavoratori da remoto, che decidono di collaborare a distanza con aziende e clienti sfruttando i benefici tecnologici di questo Paese. È qui infatti che si trova la connessione internet più veloce d’Europa, dettaglio che ha fatto della Romania una delle destinazioni più gettonate dai nomadi digitali.

Che si tratti di un rumeno che voglia aiutare la famiglia lasciata a casa o di un italiano che abbia bisogno di ricevere soldi dall’Italia, il trasferimento di denaro da un Paese all’altro è ormai un’operazione all’ordine del giorno.

Inviare soldi in Romania

Se sei capitato su questo articolo è probabile che anche tu ti stia ponendo la stessa domanda che si fanno in tanti: Qual è il modo migliore per inviare denaro dall’Italia in Romania? Arriviamoci per gradi.

Partendo dal modo più conosciuto, il più classico tra i classici: il bonifico bancario.

Fare un bonifico in Romania

Anche se non ha (ancora) adottato l’Euro come moneta ufficiale, tenendosi stretto il suo Leu (RON), la Romania fa comunque parte del circuito SEPA, l’area unica dei pagamenti in Euro.

Questo significa che inviare soldi in Romania tramite bonifico bancario è un’operazione gratuita, non comporta cioè spese aggiuntive rispetto a un bonifico fatto a un qualunque conto italiano. Ma c’è un ma. Come sempre quando ci sono di mezzo le banche.

È vero che l’invio è gratuito ma Euro e Leu sono due monete diverse e la trasformazione dalla prima alla seconda ha un costo. E indovina su chi ricade?

Quando la banca rumena riceve il denaro in Euro e lo converte in RON lo fa al prezzo che decide lei, applicando anche il 3% sullo spread (la differenza percentuale tra le due monete) più un’ulteriore commissione per l’operazione. Commissione di cui spesso chi è coinvolto nel trasferimento denaro non sa un bel nulla.

Ed è proprio qui che riposa il problema principale di affidarsi alle banche per inviare denaro all’estero: le spese nascoste. Vediamo i costi di trasferimento applicati da alcune banche rumene:

  • BCR: 16.2%
  • BRD: 12.4%
  • Banca Transilvania: 9.8%
  • Raiffeisen: 7.9%
  • UniCredit Tiriac: 7.9%
  • CEC Bank: 7.7%
  • ING: 5.1%
  • Alpha Bank: 4.6%
  • Volksbank: 3.4%
  • Bancpost: 3.1%

Secondo questa lista, bene che vada si paga il 3%, il che significa che su 1000€, 30€ prendono il volo all’istante. E questa è solo la commissione di trasferimento, a cui vanno aggiunte le spese di cui sopra. Non è certo fonte di stupore, quindi, che in tanti abbiano deciso di voltare le spalle alle banche e rivolgersi altrove.

Inviare denaro in Romania con i Money Transfer

Anziché fare un bonifico, sempre più persone utilizzano i money transfer per mandare soldi in Romania.

Perché? Innanzitutto perché non è detto che il beneficiario abbia un conto corrente e i money transfer permettono di bypassare questo problema.

Ma soprattutto si scelgono i money transfer perché applicano costi inferiori e hanno tempi di trasferimento in genere più veloci rispetto al classico bonifico bancario. Vediamo quali sono le aziende che permettono di inviare denaro in Romania.

Chi è titolare di un conto Bancoposta può usare Moneygram, un servizio di trasferimento denaro attivo anche in tutti gli sportelli di Poste italiane.

Per inviare soldi in Romania con Moneygram non è necessario avere un conto ma è sufficiente recarsi in un ufficio postale armati di carta di identità e compilare il modulo apposito (che può anche essere scaricato online, stampato e compilato prima di recarsi all’ufficio postale). Alla consegna del modulo si riceve un codice che andrà comunicato a chi deve ricevere il denaro.

Moneygram è un servizio veloce e affidabile, purtroppo le commissioni applicate sono consistenti qualora si voglia ritirare cash.

Si può mandare denaro in Romania anche utilizzando Paypal, a patto che il ricevente abbia un conto o una carta prepagata collegati al proprio account. Fare un trasferimento con Paypal ha un senso solo se il beneficiario possiede a sua volta un conto Paypal, altrimenti se si usa la carta le commissioni applicate possono superare anche il 3%.

Una delle aziende di trasferimento valuta più utilizzate al mondo, e quindi anche in Romania, resta però Western Union. È possibile inviare denaro in Romania online oppure recandosi fisicamente in uno sportello Western Union con un documento e i dati del beneficiario. Il denaro potrà essere poi ritirato in loco in uno dei degli sportelli dell’azienda o nelle numerose banche rumene autorizzate (qui trovi una lista completa).

Le commissioni partono da 1,9€ a cui va aggiunto il cambio valuta. Tutto nella norma, insomma, ma c’è una cosa che davvero non mi piace di Western Union ed è quella scritta minuscola riportata in calce al sito dove si dice che “Le commissioni e i tassi sono soggetti a modifica senza preavviso”.

Senza preavviso? Non so tu ma io voglio sapere subito quanto pago! Ecco perché ho deciso di affidarmi a chi ha fatto della trasparenza uno dei suoi (tanti) punti di eccellenza.

Trasferimento denaro all’estero: le mie scelte

Muovendomi in giro per il mondo e dovendo spesso rapportarmi con chi sposa la mia filosofia di vita, ho avuto modo di confrontare diversi servizi di money transfer e nel tempo ho ristretto la rosa a due: Transferwise e Azimo.

I miglioramenti sono sempre dietro l’angolo e di sicuro continuerò a monitorare la situazione, ma al momento questi sono per me i due migliori servizi di trasferimento denaro presenti sul mercato, in termini di serietà, trasparenza, velocità e commissioni applicate.

Se mi segui è probabile che tu abbia già avuto modo di leggere gli articoli specifici che ho dedicato ai due money transfer:

Come funziona Azimo per trasferire denaro all’estero
Come inviare soldi online con Transferwise ed effettuare bonifici internazionali

Se così non fosse, ti faccio un veloce riassunto. Si tratta in entrambi i casi di aziende che hanno alle spalle una tradizione di serietà ormai consolidata, rating eccellenti e soprattutto la garanzia di fare risparmiare fino all’80% rispetto a un qualunque bonifico bancario.

Ma la domanda ora è: quale dei due conviene utilizzare in questo caso specifico, ovvero per trasferire denaro dall’Italia alla Romania? Proviamo a capirlo.

Invio denaro in Romania: meglio Transferwise o Azimo?

Dal momento che si tratta di due eccellenti sistemi di trasferimento denaro non esiste una risposta assoluta. Ecco perché per capire quanto costa inviare denaro in Romania con Transferwise e Azimo ho deciso di metterli a confronto facendo una simulazione.

Ho aperto sul browser i due siti, ho effettuato il login e ho provato a inviare soldi in Romania in tre somme diverse: 100€, 500€ e 1000€. Ecco i risultati.

 TransferwiseAzimo
Tasso di cambio*4.563954.45671
Modalità di trasferimentoCarta di credito, carta di debito, bonifico bancarioCarta di credito, carta di debito, bonifico bancario
Modalità di ricevimentoConto correnteConto corrente, Contanti presso sportello banca, Swift, Mobile Wallet, Cellulare (ricarica)
Tempo di trasferimento1 giorno lavorativoEntro le 24 ore
100 euro446.40 RON (fee 2.19 €)445.74 RON (fee 2.99 €)
500 euro2,259.26 RON (fee 4.95 €)2,228.72 RON (fee 2.99 €)
1000 euro4,518.52 RON (fee 9.90 €)4,457.45 RON (fee 2.99 €)

*cambio al 26 luglio 2017. La differenza dei due valori dipende dalla frequenza di aggiornamento dei due siti al cambio del mercato.

Importante! A differenza delle banche che fanno un po’ quel che gli pare, Transferwise e Azimo utilizzano il cambio reale. Questo valore non è fisso perché dipende dall’andamento del mercato, ricordati quindi di controllarlo al momento del trasferimento!

Analizziamo insieme i dati.

La prima cosa che si nota dalla tabella è che se il trasferimento di 100€ prevede un cambio in RON praticamente identico tra i due money transfer, man mano che la quantità di denaro da trasferire aumenta, aumenta anche il divario: a parità di Euro Transferwise “consegna” un numero maggiore di Leu rispetto ad Azimo. Da questo punto di vista, Transferwise risulta quindi più conveniente di Azimo per trasferire soldi in Romania.

Ma il cambio effettivo è solo uno dei parametri da tenere in considerazione.

Finché si rimane in ambito Europa le tempistiche di trasferimento di Transferwise e Azimo sono praticamente uguali, quindi non è su questo che mi soffermerei.

La vera differenza tra i due canali consiste in questo caso nelle modalità di ricezione. Se Transferwise consente di ricevere solo su conto corrente, Azimo ha una rosa di opzioni molto più ampia. Eccola:

Conto corrente. Valido su qualsiasi banca rumena. Valute: Euro e RON. Tempo di consegna: 24 ore.

Cash. Ritiro in contanti presso gli sportelli delle banche BCR, Idea Bank e Smith & Smith. Valute: Euro, RON, USD. Tempo di consegna: 1 ora.

Swift. Valido su qualsiasi banca rumena. Valute: Euro e USD (conto ricevente in Euro). Tempo di consegna: 24 ore. La banca del conto ricevente potrebbe applicare un costo per il trasferimento.

Cellulare. Ricarica per chiamate ed sms. Valuta: Euro. Tempo di consegna: immediata.

Mobile Wallet. Il denaro ricevuto può essere utilizzato solo per pagamenti online. Valuta: RON. Tempo di consegna: immediata.

In conclusione

Non esiste un vincitore assoluto. Entrambi i money transfer hanno punti di eccellenza, commissioni di gran lunga inferiori a quelle bancarie, tempi di consegna veloci e un grado di trasparenza estremo, con il tasso di cambio e la fee applicata controllabili direttamente dal sito all’atto del trasferimento.

La scelta tra i due dipende quindi dalle esigenze e dalle condizioni di chi invia il denaro e di chi lo riceve.

TransferWise è più conveniente di Azimo per inviare soldi in Romania, ma Azimo offre diverse modalità di ricezione denaro, a differenza di Transferwise che lavora solo tramite conto corrente. Se quindi la persona a cui spedisci denaro in Romania per qualche motivo non possiede un conto corrente, sarai “costretto” a scartare Transferwise e affidarti ad Azimo.

Come inviare denaro in Romania gratuitamente con Azimo e Transferwise

Se non hai mai usato Transferwise e Azimo ti offro la possibilità di provarli gratuitamente, senza pagare commissioni. Per trasferire denaro in Romania con Azimo usa questo link, mentre per usare Transferwise accedi al mio invito cliccando qui.

Se hai inviato denaro in Romania con Transferwise o con Azimo (o altri money transfer) e vuoi raccontare la tua esperienza sei il benvenuto, lo spazio dei commenti qui sotto è a tua disposizione!

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *