Giulia in Norvegia: “Un paese dove è possibile crearsi un futuro”

Giulia si è trasferita a vivere in Norvegia e in questo articolo racconta la sua scelta di vita, condividendo alcuni consigli pratici per chi volesse trasferirsi. Sul web condivide video utili sulla vita in Norvegia, sulla cultura di questo Paese e lezioni di norvegese tramite il suo canale YouTube The Italo-Norwegian Queen, ed è presente anche sui principali social: Facebook, Instagram e Tik Tok.

Ciao a tutti cari lettori di Cambiare Vita! In questo articolo vorrei condividere con voi com’è la vita in Norvegia e cosa ci ha spinti a trasferirci in questa terra del nord. Prima di cominciare con il racconto però, mi sembra doveroso presentarmi.

Mi chiamo Giulia e sono una ragazza italiana di 25 anni che nel 2012 si è trasferita in Norvegia con la propria famiglia per dare un futuro migliore a noi figli. Attualmente studio Scienze Politiche all’università di Kristiansand e nel fine settimana lavoro come cameriera ma lavoro anche nella concessionaria di auto della mia famiglia che abbiamo deciso di aprire nel 2019.

Giulia The Italo Norwegian queen

Il business delle auto va veramente tanto e c’è anche parecchia concorrenza! Non me lo aspettavo ma ammetto che qui avere una macchina nella vita quotidiana è fondamentale, soprattutto d’inverno. Mi diverto tanto a mettermi in gioco in questo campo anche se non sono esperta di automobili.

Se c’è una cosa che ho capito però è che con il tempo s’impara! In più, sono anche molto attiva sul web: dal 2014 racconto della mia vita in Norvegia su Youtube, gli step da seguire per trasferirsi in questo paese scandinavo e tante altre info.

Ritornando a quasi undici anni fa, la mia famiglia voleva dare a noi figli la possibilità di avere una vita migliore e dopo tanti anni di viaggi in giro per il mondo cercando il posto che faceva per noi, si è conclusa la nostra avventura in Norvegia. In questo video, mia madre racconta di come siamo riusciti a trasferirci in questa terra del Nord:

Sicuramente tanti di voi saranno curiosi di sapere del perché proprio la Norvegia, una delle mete più temute e mai considerata per via del clima. Beh, in realtà la risposta è più semplice di quel che sembra: è un paese con un reddito alto, ci sono molte opportunità di lavoro e quindi si ha la possibilità di condurre un ottimo stile di vita. Inoltre penso che la Norvegia sia il paese perfetto per chi ha figli.

I difetti si trovano ovviamente anche in Norvegia: il freddo invernale, fare nuove amicizie con i norvegesi è molto dura, carenza di vitamina D, poca luce del sole d’inverno e il cibo italiano che è difficile da trovare e se si trova, lo fanno pagare anche caro… ma questo paese ha anche tanti pro che molte volte ti fa dimenticare dei difetti che ha.

Uno dei tanti pro che ha questo paese è il tasso di criminalità che è veramente basso, anzi è come se non esistesse. Infatti la Norvegia è classificata come uno dei paesi più sicuri d’Europa.

Per giunta, la maggior parte delle persone appartiene alla classe media e non esiste la povertà. Questo è perché esistono moltissimi aiuti e sussidi dallo stato per chi è disoccupato.

Per non parlare poi delle scuole norvegesi e dei loro vantaggi. In Norvegia hanno il concetto che tutti hanno il diritto di avere un’istituzione quindi anche se non si hanno abbastanza fondi per mandare il proprio figlio a scuola, è la scuola ha dare tutto il materiale necessario ai bambini: quaderni, libri, gomme da cancellare, penne, colori e tutto ciò di cui ha bisogno per lo studio.

Per quanto riguarda i licei e le università, gli studenti ricevono dallo stato lo stipendio così che anche gli studenti possano essere indipendenti. Insomma, una vera e propria opportunità di studio per tutti, dai più grandi ai più piccoli.

Il mercato del lavoro poi è un altro pezzo forte. La Norvegia ha un tasso di disoccupazione al di sotto della media europea. Tutti hanno il diritto a 30 minuti di pausa, il massimo delle ore di lavoro giornaliere sono 7 ore e 30 minuti ed è raro che ti chiedano di lavorare ore extra.

Non esiste lo stress, non esiste il “se rompi qualche oggetto, devi ripagarmelo tu” perché qui hanno il vero e proprio concetto del “sbagliando s’impara”.

Non è semplice sapere concretamente lo stipendio mensile di una persona, perché tutto dipende da che tipo di qualifiche/lauree/diplomi uno ha, che tipo di contratto ha e che lavoro fa, però lo stipendio di un semplice operaio è dai 2.000 ai 2.500 euro al mese in su.

C’è anche però da premettere che trovare lavoro in Norvegia non è semplice come in altri paesi europei. Qui non fanno distinzioni se sei straniero o meno ma la concorrenza è ovviamente alta ed è veramente molto difficile trovare lavoro se non si hanno qualifiche, lauree o diplomi.

I primi mesi si può sopravvivere con l’inglese ma poi richiedono la lingua locale. Quindi è ben importante preventivare che la lingua norvegese è fondamentale se si vuole entrare nel mondo del lavoro norvegese!

Giulia vivere in Norvegia

Questi sono alcuni dei tanti motivi per cui abbiamo scelto la Norvegia: un grande paese che dà l’opportunità a tutti di crearsi un futuro, indipendentemente se si è nativi norvegesi o meno.


Cerca lavoro all'estero


1
Condividi su: