Come imparare il Tedesco: metodi di studio e corsi da seguire

Shares

Questa guida su come imparare il tedesco è stata scritta da Eleonora, che si è trasferita a vivere in Germania già da diversi anni e cura un blog molto utile sull’argomento.

In Germania si usa dire “Deutsche Sprache, schwere Sprache” (lingua tedesca, lingua difficile). Mark Twain, nel suo “The Awful German Language” del 1880 parla di una lingua difficile, senza logica e con una grammatica a dir poco complicata. Propone addirittura delle modifiche per migliorare la lingua!

Per imparare il tedesco ci sono numerose possibilità. Se preferisci seguire un corso con un insegnante, le scuole più frequentate sono le Volkshochschulen o il Goethe Institut. Quest’ultimo, come immagino saprai, offre corsi di ottimo livello ed è possibile ottenere delle certificazioni ufficiali mentre le Volkshochschulen sono scuole che offrono corsi di lingua intensivi a prezzi accessibili a tutti e si trovano in ogni città.

La seconda possibilità è invece di studiare a casa da solo, se ad esempio gli orari di lavoro non lasciano l’opportunità di frequentare un corso.

Ma imparare il tedesco è davvero così complicato e impossibile? Procediamo con ordine e cerchiamo di dare un quadro obiettivo della situazione!

La lingua tedesca

Quando ci si approccia per la prima volta allo studio della lingua tedesca, moltissime persone rimangono inizialmente spiazzate: declinazioni casuali, suoni impossibili, costruzione della frase a prima vista illogica, parole lunghissime (vogliamo parlare della celeberrima parola Donaudampfschiffahrtselektrizitätenhauptbetriebswerkbauunterbeamtengesellschaft?).

Come imparare il tedesco

Con queste premesse, molte persone abbandonano lo studio ancora prima di iniziare! Ma è davvero così difficile la lingua tedesca?

A prima vista sì ma piano piano ti accorgerai di quanto regolare, logica e lineare sia realmente.

Tra le caratteristiche più difficili della lingua tedesca senza dubbio abbiamo le declinazioni casuali e il genere dei sostantivi.

Come il latino o le lingue slave, il tedesco usa le declinazioni che sono quattro: nominativo, accusativo, dativo e genitivo. Quindi il cane (der Hund) diventerà den Hund all’accusativo, dem Hund al dativo e des Hundes al genitivo. Il fatto che molti verbi e preposizioni reggono un preciso caso, inoltre, non fa che confondere le idee.

Per quanto riguarda il genere dei sostantivi, la regola è una sola: non ci sono regole!

Ok, non è esattamente così ma spesso il genere dei sostantivi non segue veramente una logica strutturale ma spesso si rifà ad antiche regole linguistiche. In questo modo abbiamo die Sonne (il sole, femminile), der Mund (la luna, maschile) e das Mädchen (la ragazza, neutro).

Non esiste nemmeno una regola per la formazione del plurale, per questo il mio consiglio è quindi di imparare ogni nuovo sostantivo con il proprio articolo e il plurale!

Adesso spezziamo anche qualche lancia in favore del tedesco. Per prima cosa i verbi: non esistono (o comunque non vengono usati) tutti i tempi verbali che si usano in italiano. E la maggior parte dei verbi si coniuga in modo regolare!

Le parole si possono comporre per formarne delle altre. Quindi se sai che vino si dice Wein e bicchiere si dice Glas, automaticamente avrai imparato anche Weinglas, il bicchiere da vino! E se trovi una parola lunghissima, stai pur sicuro che è una parola composta: ti basterà scomporla nelle parole che la compongono e non sarà più difficile arrivare a capirne il significato.

L’ordine delle parole all’interno della frase è spesso fisso quindi, una volta che avrai imparato quale sia il giusto ordine, non avrai problemi a esporre frasi complesse.

Imparare il tedesco: corso con insegnante o studio autodidatta?

Entrambi i metodo di studio possono essere validi, la scelta dipende in larga parte dalla tua situazione personale e culturale.

Se preferisci uno studio autodidatta, sappi che non è un percorso impossibile, soprattutto se hai una buona base linguistica alle spalle e i materiali giusti.

Primo tra tutti ti consiglio Assimil, un corso con libro e cd che è adatto a qualsiasi studente di tedesco che si affaccia per la prima volta su questa lingua.

Offerta
Il tedesco. Con 4 CD Audio
30 Recensioni
Il tedesco. Con 4 CD Audio
  • Maria Roemer
  • Editore: Assimil Italia
  • Audio CD: 704 pagine

Se invece non hai molto tempo o soldi per investire in un corso con un insegnante, la scelta cadrà inevitabilmente sullo studio autodidatta. In alternativa esistono molti corsi online, sia interattivi sia con insegnanti reali, che offrono le lezioni agli orari che preferisci.

In Germania inoltre esistono dei corsi di lingua, gli Integrationskurs, a prezzi molto bassi (1,55 €/ora) che sono stati creati proprio per favorire l’integrazione degli immigrati.

Qualsiasi percorso tu decida di seguire, però, ricordati che lo studio sarà davvero efficace solo se a questo accosterai anche un metodo di studio efficace!

Apprendere la lingua

Per riuscire a imparare il tedesco, come per raggiungere un qualsiasi altro obiettivo d’altronde, il segreto è molto semplice: avere un metodo. Ma non un metodo qualunque, ovviamente!

Ci vuole un metodo efficace.

La brutta notizia è che non esiste un metodo efficace standard, che sia valido per tutti. La buona notizia invece è che una volta che avrai trovato il tuo metodo, l’apprendimento del tedesco sarà tutto in discesa.

Quando si inizia a studiare una lingua come ad esempio l’inglese, ti accorgerai sicuramente di una cosa: imparare le basi è semplicissimo mentre la lingua diventa sempre più difficile via via che aumenti il livello, anche se ci sono strumenti per le lingue per aiutarti in questo compito.

Per il tedesco è assolutamente l’opposto: le basi sono spesso un macigno sullo stomaco ma inoltrandoti nei meandri di questa lingua, ti accorgerai che è di una logica sorprendente e scoprirai che anche se non conosci alcune parole, non sarà difficile dedurne il significato riflettendoci un po’ sopra.

Per quanto riguarda il metodo di studio, ci sono tante strade che puoi percorrere per rendere lo studio del tedesco un po’ più facile e un po’ meno pesante.

Qua di seguito troverai alcuni dei metodi che ho utilizzato io per imparare il tedesco ma che ho applicato con successo anche quando ho studiato altre lingue. Potrai anche combinarli tra loro!

Metodo dei post-it. Scrivi il nome degli oggetti che hai in casa su dei post-it e attaccali sull’oggetto a cui si riferiscono, magari con il verbo corrispondente. Ad esempio potresti attaccare un fogliettino giallo sull’interruttore della luce con scritto “Das Licht anschalten/ausschalten”. Sarai costretto a leggerlo ogni volta che dovrai accedere o spegnere la luce!

Metodo dello schedario. Ogni volta che incontri una nuova parola scrivila su un cartoncino, in italiano su un lato e in tedesco sull’altro. Ogni giorno pesca almeno 10 cartoncini, leggi la parola che ti esce e traducila nell’altra lingua.

Metodo della full-immersion. Questo metodo è più semplice farlo se già ti sei trasferito a vivere e lavorare in Germania. Per un certo periodo, idealmente 3 mesi, cerca di non avere contatti – o perlomeno limitarli molto – con la lingua italiana. Cerca di ascoltare, leggere e parlare solo tedesco per tutto questo periodo! Questo perché secondo alcuni recenti studi, durante una full immersion il cervello memorizza ciò che impari nella stessa area del cervello che viene usata dai bambini quando imparano la propria lingua materna. Meno stress quindi, e apprendimento più veloce!

Metodo del maratoneta. Come se dovessi prepararti a una corsa, parti lentamente e aumenta il tempo di studio mano a mano che aumenta la tua resistenza. Non buttarti quindi nello studio del tedesco per cinque ore di seguito il primo giorno altrimenti ti accorgerai presto che dopo pochi giorni avrai perso tutta la tua motivazione e, cosa ancora più frustrante, non avrai imparato quasi niente. Meglio quindi partire con calma e aumentare il tempo di studio di giorno in giorno. Non superare in ogni caso le 2 ore di studio senza fare una pausa di almeno 15/30 minuti!

Questione di pratica

Infine, l’unico vero consiglio valido universalmente per imparare il tedesco in modo efficace: pratica, pratica, pratica!

Lo studio e la pratica dovrebbero essere indissolubili e paralleli.

Non puoi imparare a guidare un’auto soltanto leggendo una guida sull’argomento e soltanto guidando non saprai mai quali meccanismi spingano la macchina a muoversi.

Studiare il tedesco, così come studiare una qualsiasi altra lingua, funziona proprio nello stesso modo. La teoria ti aiuterà a capire i meccanismi linguistici che stanno dietro alla lingua tedesca mentre la pratica ti insegnerà a usare e perfezionare quegli stessi meccanismi che hai studiato.

Infine un piccolo consiglio: non arrenderti! Con il giusto metodo e la giusta motivazione imparare il tedesco non sarà niente di impossibile!

Buono studio!

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *