Come inviare soldi in Brasile e sopravvivere alle commissioni

Shares

Se vuoi inviare soldi in Brasile la prima cosa che devi considerare è che non essendo parte della SEPA, l’area Unica dei Pagamenti in Euro, il Brasile ha regole tutte sue che occorre conoscere bene se si vuole evitare di pagare commissioni stratosferiche.

Trasferimento di denaro dall’Italia in Brasile: cosa devi sapere

Inviare soldi in Brasile

Non ci sono limiti alla quantità di denaro che puoi trasferire dall’Italia al Brasile ma le somme superiori ai 10.000 reais* vanno dichiarate e potrebbero essere soggette a controlli da parte delle autorità brasiliane.

Se trasferisci denaro tramite bonifico bancario dovrai scrivere sulla causale del bonifico “Transferencia de patrimonio”, onde evitare di pagarci sopra le tasse due volte, sia in Brasile che in Italia.

Il trasferimento tramite bonifico bancario normalmente richiede due-tre giorni lavorativi e per ritirare il denaro è necessario che il ricevente si rechi personalmente allo sportello per firmare la liberatoria.

Se non possiedi un conto corrente su cui inviare soldi in Brasile puoi utilizzare il servizio BB Remessa del Banco do Brasil che consente di inviare denaro da qualunque ufficio postale italiano, oltre che dagli uffici di Milano e Roma della banca brasiliana. L’accredito viene effettuato in un solo giorno lavorativo (no sabato e domenica).

Oltre che con Poste Italiane, il Banco do Brasil ha accordi anche con il Gruppo Monte dei Paschi di Siena e il Gruppo Intesa San Paolo.

* Nel momento in cui scrivo (marzo 2017) 1 real (R$) vale 0,3 euro.

Inviare soldi in Brasile tramite banca

Molte persone si affidano ancora al classico bonifico bancario per inviare soldi in Brasile dall’Italia, eppure questo non solo è il modo più lento per ma anche il meno conveniente per farlo.

Il motivo è molto semplice: dal trasferimento devono guadagnarci due “soggetti”, se non addirittura tre: la banca italiana, la banca brasiliana e, qualora presente, la banca intermediaria.

A questo si aggiunge il fatto che il cambio valuta utilizzato nell’operazione non è quello reale di mercato ma un cambio deciso in modo arbitrario dalle banche stesse, la cui entità resta quasi sempre nascosta al cliente. In poche parole: un furto legalizzato.

Quanto costa fare un bonifico internazionale in Brasile?

Una follia. Ogni trasferimento di denaro in Brasile tramite bonifico bancario comporta infatti tre costi:

  • 1. Costo bonifico. Che in realtà sono tre: quello applicato dalla banca italiana (15-25 €, salvo accordi particolari), quello applicato dalla banca brasiliana (8-35 €) e quello dell’eventuale banca intermediaria (25-30 €).
  • 2. IOF. È la tassa sulle transizioni finanziare applicate dal governo brasiliano e corrisponde a un secco 0,38% sulla somma in entrata.
  • 3. Cambio valuta. È qui che si concentrano i veri dolori, perché come abbiamo visto non solo questo valore è gonfiato rispetto a quello reale ma spesso anche nascosto, come tale non controllabile.

Un disastro, quindi? Sì, ma solo se ti ostini a rimanere ancorato al passato e ad utilizzare questa modalità. Perché una soluzione economica per spedire denaro in Brasile esiste. E, guarda un po’, viaggia su internet.

Inviare denaro in Brasile con i Money Transfer

La soluzione si chiama piattaforme online di trasferimento denaro.

Aziende come Transferwise e Azimo hanno rivoluzionato la modalità di inviare soldi all’estero, applicando commissioni di gran lunga più oneste delle banche e affidandosi a una politica di grande trasparenza. Entrambe, infatti, lavorano con il tasso di cambio valuta reale e applicano una commissione non solo ragionevole ma anche ben visibile.

Non so tu, ma io premierò sempre chi mi mostra trasparenza: i giochini sporchi e le clausole illeggibili a piè di pagina non mi sono mai piaciuti.

Una battaglia all’ultimo sangue: Transferwise VS Azimo

Al conto Transferwise e Azimo ho dedicato già due articoli specifici, ti invito a leggerli per imparare tutto quello che ti serve sapere su quelle che al momento risultano probabilmente le due migliori compagnie di trasferimento denaro presenti sul mercato.

Si tratta in entrambi i casi di aziende serie, con rating eccellenti, ottime applicazioni e siti web in lingua italiana. Soprattutto, entrambe garantiscono un risparmio fino all’80% rispetto ai costi di un qualunque bonifico bancario.

Ma quale dei due strumenti assicura il servizio migliore per il nostro caso specifico, ovvero inviare denaro in Brasile?

Per scoprirlo ho messo a confronto Transferwise e Azimo sulla base di alcuni parametri, riportando, in calce alla tabella, il corrispettivo al cambio attuale (marzo 2017) tra euro e reais brasiliani secondo tre diversi importi. (Nota: Il tasso di cambio varia in base all’andamento del mercato e come tale va controllato al momento del trasferimento.)

 TransferwiseAzimo
Tasso di trasferimento1,5% circa dell’importo2,99€ (fee fissa)
Modalità di trasferimentoConto corrente, carta di debito, carta di credito, SOFORT banking (solo alcuni paesi)Conto corrente, carta di debito, carta di credito, SOFORT banking (solo in alcuni paesi)
Modalità di ricevimentoConto correnteConto corrente, cash, ricarica telefono
Giorni trasferimento1-2Giorno stesso
DiffusioneNazionaleNazionale
100 euro326.49 R$ (commissione 2,97 €)320.98 R$ (commissione 2,99 €)
500 euro1.655,97 R$ (commissione 7,39 €)1,604.89 R$ (commissione 2,99 €)
1000 euro3.311,94 R$ (commissione 14,78 €)3,209.78 R$ (commissione 2,99 €)

Guardando le ultime tre righe della tabella, Transferwise sembra la modalità più conveniente per inviare denaro in Brasile: a parità di euro trasferiti corrisponde una maggiore quantità di reais, che nella maggior parte dei casi è l’unico dato che davvero ti interesserà.

Per quanto riguarda le tempistiche più o meno ci siamo, in genere Transferwise richiede tempi più lunghi di Azimo, ma ho provato a fare una simulazione per il Brasile e mi è stata assicurata la consegna in un giorno solo, proprio come Azimo.

Un elemento che invece può fare la differenza è la rosa di modalità di ricevimento previste dai due sistemi, più ampia su Azimo.

Se con Transferwise puoi trasferire denaro solo a un conto corrente brasiliano (intestato a te stesso oppure a terzi se hai la versione Business), Azimo contempla anche ricariche su cellulare e prelievi cash. Quest’ultima opzione potrebbe tornarti utile se non possiedi un conto corrente brasiliano e desideri autospedirti denaro in Brasile abbattendo i costi di prelievo tramite ATM, che, considerando i limiti giornalieri di prelievo (1.000 reais al giorno, 500 dopo le 22.00), potrebbero incidere anche parecchio.

Per quanto riguarda invece le modalità di trasferimento, entrambe le piattaforme prevedono trasferimenti tramite carta e bonifico e godono dell’appoggio di diversi digital wallet.

Transferwise ha già una sua chatbox su Messenger che consente di inviare denaro attraverso la celebre chat di Facebook in diversi paesi del mondo, ma nel momento in cui scrivo il Brasile purtroppo non è ancora contemplato. Do per scontato che la lacuna verrà colmata a breve e visto che Azimo dovrebbe effettuare l’integrazione con Messenger alla fine dell’estate 2017, mi aspetto sviluppi su entrambi i fronti.

Come inviare denaro in Brasile gratuitamente con Azimo e Transferwise

Puoi inviare denaro in Brasile senza pagare alcuna commissione iscrivendoti ad Azimo attraverso questo link. Per effettuare invece il tuo primo invio di denaro online completamente gratuito con Transferwise clicca qui per conoscere esattamente gli importi del trasferimento.

Se hai trovato utile questo articolo su come inviare soldi in Brasile forse potrebbe aiutare anche qualcun altro: condividilo!

Shares

8 commenti su “Come inviare soldi in Brasile e sopravvivere alle commissioni”

Lascia un commento

  1. TransferWise non fa inviare soldi alle aziende in Brasile, tipo pagamenti per beni o servizi acquistati. Con Azimo è la stessa storia o c’è la possibilità di fare bonifici ad aziende?
    Grazie per il fantastico ed esplicativo articolo!

    • Ciao Jacopo, grazie per il tuo messaggio!

      Su Azimo c’è una nuova opzione che però non ho ancora testato personalmente, si chiama appunto Azimo Business, e dalla pagina di presentazione del servizio sul loro sito, sembra proprio che sia possibile effettuare pagamenti di beni e servizi o investimenti immobiliari. Forse è quello che fa al caso tuo!

  2. Perché in posta per inviare del denaro viene convertito prima con il dollaro e poi la corrente conversione con real invece di fare direttamente euro real? E se lo faccio con Western Union?

    • Dipende dagli accordi che hanno stipulato le Poste, con Western Union invece fai attenzione dato che le commissioni sono spesso più alte dei due servizi elencati nell’articolo.

  3. molto interessante, grazie!
    una domanda:
    trasferendo con TransferWise più di 10.000 reais, il bonifico bancario che arriverà dalla banca brasiliana usata da transfer wise alla mia banca non riporterà la causale “Transferência de Patrimonio” che invece verrà riportata nel trasferimento SEPA dalla mia banca italiana alla banca europea utilizzata da TransferWise.
    Questo non sarà causa della tassazione (pesante) sulla cifra arrivata in Brasile???
    Grazie ancora.

    • Ciao Andrea, grazie per il tuo commento!

      Transferwise, come specificato sul sito ufficiale, non ha nessuna commissione e non fa pagare alcuna “tassa”.

      Devi ovviamente regolarti personalmente con il fisco, ti suggerisco di contattare un commercialista dato che l’argomento è molto ampio e complesso 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *