Trasferirsi, vivere e lavorare a Boston, Stati Uniti

Shares

Capitale e città più grande dello stato del Massachusetts, Boston è una delle città più antiche degli Stati Uniti e l’area della Greater Boston ospita oltre 4,5 milioni di persone. Grazie alle sue università e college, è diventata inoltre un centro di istruzione rinomato a livello mondiale; nonostante il costo della vita sia uno dei più alti negli States, la città è in cima alle liste dei luoghi più vivibili al mondo. Ecco perché Boston ha accolto negli anni una sempre più grande comunità di italiani.

Boston è una delle città più antiche degli Usa ed è la capitale dello Stato del Massachusetts. Meta preferita da molti italiani che si sono trasferiti qui e hanno trovato fortuna, si affaccia sull’Atlantico, mostrando panorami unici.

lavorare vivere boston stati uniti

Il MIT e Harvard sono solo delle due università più rinomate di Boston presenti tra oltre 100 college e istituti, che danno alla città un’atmosfera giovane e moderna. La qualità della vita è senza dubbio uno dei motivi per cui tantissimi italiani hanno fatto il grande passo, e tanti altri sognano di trasferirsi a vivere a Boston.

Nonostante questo però, il costo della vita in questa città è uno dei più alti di tutti gli Stati Uniti, per cui serve una strategia ben precisa per non rischiare di tornare a casa dopo poche settimane o mesi dal tuo arrivo negli States.

Oggi voglio quindi provare a darti qualche consiglio utile per capire come trasferirti a Boston, a partire proprio dai costi da sostenere fino alla parte più pratica della vita bostoniana. Decidere di trasferirsi negli Stati Uniti non è in realtà così difficile se si parte già con tutte le indicazioni necessarie, ma è importante avere in testa un progetto ben definito e sapere cosa è necessario fare per non avere problemi.

Dove vivere a Boston?

Ci sono tante zone carine in cui poter vivere, ma ovviamente tutto dipende molto dalle tue esigenze e necessità. Se sei uno studente universitario non puoi non valutare Cambridge e Mission Hill, ricco di locali e servizi per i giovani. Se invece preferisci ritrovarti con la piccola comunità di italiani, il miglior quartiere è North End. Se punti ad affitti economici, potrai scegliere tra Dorchester e Charlestown. Una nota a parte merita Malden, ottima per le famiglie con bambini.

Il costo della vita a Boston, Stati Uniti

Ma quanto costa vivere a Boston, Massachusetts? Purtroppo è una città molto cara, gli affitti sono molto alti e a meno che tu non abbia un buon posto di lavoro, potresti avere difficoltà ad arrivare a fine mese. In più calcola che negli Stati Uniti le spese sanitarie sono completamente a tuo carico, per cui informati bene sull’apertura di un’assicurazione sanitaria, in questo modo sarai tutelato in caso di infortunio e malattia. Anche il cibo ha il suo costo, così come i servizi. Di contro però c’è da riconoscere che la media degli stipendi supera di gran lunga quella italiana.

Ho estrapolato i dati più significativi dal sempre valido Numbeo, dove puoi mettere a confronto i costi della tua città italiana con quella in cui vorresti trasferirti. Ecco quello che ho scoperto!

In generale i costi mensili per una famiglia di 4 persone (senza includere l’affitto) ammontano a oltre 3000 euro, per un costo della vita a Boston superiore del 6% rispetto ad esempio a Milano. Una persona single può vivere a Boston con poco meno di 900€, e la città di Boston è al numero 39 delle città più care al mondo in cui vivere.

Ecco perché serve un’accurata pianificazione se sogni di trasferirti a vivere a Boston, Stati Uniti; non puoi lasciare nulla al caso. Approfondendo ulteriormente i costi medi da sostenere in questa bella città del Massachusetts, ho trovato i seguenti prezzi:

  • Una cena in un ristorante di fascia media: 60€
  • Un cappuccino al bar: 3,28€
  • Una bottiglia da mezzo litro di acqua: 1,4€
  • Un litro di latte al supermercato: 0,7€
  • Un kg di pollo: 9,7€
  • Un kg di mele: 3,8€
  • Un kg di pomodori: 3,95€
  • Una bottiglia di vino al supermercato: 11,93€
  • Un biglietto del bus: 2,16€
  • Internet: 53€ al mese
  • Affitto di un appartamento con una stanza nel centro città: 2000€
  • Affitto di un appartamento con una stanza fuori dal centro: 1400€

Come vedi i prezzi, soprattutto degli affitti, sono belli alti e avrai bisogno di un buon stipendio per poter vivere senza rinunce. Fortunatamente anche gli stipendi in media sono in linea con l’alto costo della vita a Boston, con salari di oltre 3400€.

Documenti necessari per trasferirsi a Boston

Negli Stati Uniti, a meno che non tu sia un turista e decida di soggiornare per un periodo non superiore a 90 giorni, hai bisogno di un visto per poter vivere e lavorare in America e stabilirti definitivamente.

Per ottenerlo la procedura prevede diversi passaggi: devi prima compilare il modulo DS-160 sul sito del Dipartimento dello Stato Americano, se rientri nella categoria dei visti non-immigranti; a questo link trovi diverse informazioni utili sui tipi di visto per gli Stati Uniti.

Altrimenti puoi fissare un colloquio al Consolato americano o in Ambasciata, e ti daranno le indicazioni utili per valutare il visto più idoneo alle tue esigenze. Esistono visti per motivi di studio se hai intenzione di frequentare una delle rinomate università di Boston, oppure il visto temporaneo per motivi di lavoro, quello per familiari di cittadini americani e così via.

Le possibilità sono molte, però non è facile ottenere un visto per gli Stati Uniti, rivolgiti quindi ad un consolato o ambasciata e ti aiuteranno a trovare la formula idonea alla tua posizione. Ovviamente dovrai munirti inoltre di un passaporto valido.

Boston, vantaggi e svantaggi

Conviene trasferirsi a Boston? Quali sono le opportunità che offre? Boston è un importante centro culturale, sede di prestigiose università e centri di ricerca. Qui il lavoro non manca e se ti mostrerai dedito all’impegno sarai sicuramente ricompensato.

La meritocrazia premia sempre, al contrario di quello che accade in Italia. Anche se sei uno straniero, non avrai grossi problemi a inserirti nel tessuto sociale della città di Boston, Stati Uniti, pronta ad accogliere tutti senza fare differenze di etnia sul lavoro e in ambito privato.

Di certo non troverai gli statunitensi a braccia aperte sulla soglia di casa, ma questo dipende molto dalla loro cultura; non sono espansivi e tendono ad essere riservati, il che è diverso dall’essere poco rispettosi.

Qui potrai anche fare a meno di utilizzare l’auto: il sistema di trasporto pubblico è tra i più efficienti e potrai raggiungere agevolmente qualsiasi luogo. Se cerchi una località dove vivere follemente la notte, forse devi puntare su altre città. La vita a Boston scorre tranquilla, anche se non mancano comunque i locali notturni, grazie alla presenza di numerosi studenti che hanno scelto di trasferirsi a vivere a Boston.

Con un buon stipendio dunque potrai far fronte all’elevato costo della vita e magari entrare a far parte anche tu dei tanti italiani che hanno deciso di chiamare casa la bella città di Boston.

Shares

2 commenti su “Trasferirsi, vivere e lavorare a Boston, Stati Uniti”

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *