Trasferirsi, vivere e lavorare a Gibilterra: paradiso fiscale, costo della vita

Shares

Possedimento inglese sulle coste della penisola iberica, Gibilterra è un vero e proprio paradiso per gli investitori. Tuttavia, al tempo stesso, offre numerose opportunità di lavoro anche per le persone che decidono di trasferirsi da queste parti. Tra i vantaggi che hai se decidi di trasferirti a lavorare o vivere a Gibilterra ci sono il bilinguismo inglese-spagnolo, il clima mediterraneo e soleggiato, belle architetture anglo-spagnole e un basso costo della vita.

Questa città di 30.000 abitanti è uno dei più importanti paradisi fiscali a bassa importazione e per questo ospita una crescente comunità di investitori professionisti.

Gibilterra

Al tempo stesso l’imposta sul reddito personale va dal 20 al 40% in base al sistema fiscale a cui aderisci, tuttavia ti si possono aprire buone opportunità anche se sei un lavoratore e non un investitore.

Trasferirsi a Gibilterra, consigli pratici

Se decidi di andare a vivere a Gibilterra devi tenere a mente che questo territorio è dipendente dalla Gran Bretagna. Di conseguenza, a seguito della Brexit, anche Gibilterra non farà più parte dell’Unione Europea e dunque persino i cittadini UE dovranno richiedere il permesso di soggiorno per studio oppure avere già un permesso di lavoro. Comunque per il momento puoi ancora semplicemente imbarcarti e presentare una semplice carta d’identità per poter avere la residenza in città.

In questo modo la ricerca di un lavoro a Gibilterra risulta più semplice. Per trasferirsi a Gibilterra è bene arrivare in città con qualche giorno di anticipo così puoi valutare con calma le varie offerte immobiliari, sia per quanto riguarda gli affitti che le vendite. Ricordati che la valuta è la sterlina, non l’euro, anche se bastano pochi chilometri per arrivare in Spagna. Di conseguenza devi convertire i prezzi.

Vivere e lavorare a Gibilterra

Se trovi un buon impiego lavorare a Gibilterra risulta conveniente. I settori che offrono maggiori opportunità sono la finanza, il gioco online, il turismo e i trasporti. Infatti Gibilterra è un paradiso fiscale con un’esenzione quasi totale e per questo molte banche, aziende di scommesse online, società internazionali e istituti finanziari hanno aperto qui i loro uffici.

Vivere a Gibilterra presenta molte differenze rispetto all’Italia; ad esempio la mentalità lavorativa è molto diversa da quella a cui siamo abituati e spesso nel tuo contratto è inclusa un’assicurazione sanitaria.

Il lavoro è ben pagato (a partire dalle 1500 sterline) ma non è stabile: le aziende ti possono licenziare senza problemi se non rendi al meglio. In genere vieni retribuito in maniera proporzionale all’esperienza e il contratto viene ridiscusso ogni anno. Per gli impieghi più importanti la retribuzione ovviamente sale, ma il lavoro risulta più pesante. Un ottimo punto di partenza per trovare un’occupazione è la conoscenza dell’inglese o dello spagnolo oppure di entrambe le lingue.

I servizi funzionano alla perfezione ma, se non hai la macchina, devi vivere in città oppure nel vicino paesino di La Línea de la Concepción, comune spagnolo in provincia di Cadice (Andalusia). Inoltre, dato che Gibilterra non è una metropoli, non c’è tanto da fare, soprattutto dal punto di vista degli eventi. Per quanto riguarda le quotazioni immobiliari, i prezzi delle case sono abbastanza elevati a causa della densità abitativa: la popolazione non è tanta, ma lo spazio a disposizione per costruire gli immobili è ridotto.

Nella maggior parte dei casi sono appartamenti stile mediterraneo e sono poche le residenze spaziose con giardino. I prezzi sono più o meno equivalenti a quelli di Roma, mentre il costo della vita è simile a quello della capitale britannica. Per questo motivo ti consiglio di optare per un appartamento in affitto.

Un fatto che devi tenere a mente è che Gibilterra fa parte dei Paesi compresi all’interno della lista bianca dell’OCSE: di conseguenza sono previste numerose misure contro le doppie imposizioni fiscali, così puoi ridurre l’importo delle tasse se paghi le imposte anche all’estero.

Costo della vita a Gibilterra

Ma quanto costa vivere a Gibilterra? Ecco nel dettaglio alcuni dei costi principali da sostenere, presi dall’utilissimo Numbeo (prezzi in sterline):

  • Pranzo in un ristorante economico: £10
  • Birra locale da 0,5l al bar: £3.5
  • Cappuccino al bar: £2.15
  • Bottiglia d’acqua al ristorante: £1.42
  • 1 litro di latte: £1.18
  • 12 uova: £1.6
  • 1 kg di pollo: £4.33
  • 1 kg di pomodori: £2.5
  • 1 kg di patate: £2.25
  • 1 bottiglia di vino al supermercato: £7.5
  • 1 biglietto del bus: £1.10
  • Abbonamento mensile ai trasporti: £22
  • Abbonamento in palestra per un mese: £54
  • Affitto mensile di un monolocale in centro: £1033
  • Affitto mensile di un monolocale fuori dal centro: £850
  • Stipendio medio mensile: £2869

Hai altre informazioni da aggiungere su Gibilterra o vuoi scrivere la tua esperienza? Lascia un commento qui sotto per condividere la tua opinione!

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *