Anno sabbatico: i vantaggi di fare un gap year all’estero

Shares

Anno sabbatico, come fare per prendersi un gap year all’estero, quali sono i vantaggi e le diverse possibilità per effettuare un viaggio studio e intraprendere una nuova esperienza di vita.

Decidere chi si vuole diventare da grandi e quale mestiere fare per tutta la vita è sicuramente difficile e complicato, soprattutto quando questa decisione viene presa in giovane età, al termine del lungo percorso di scuola.

Anno Sabbatico gap year

Per questo motivo, sempre più giovani scelgono di intraprendere il famoso anno sabbatico, magari prima dell’inizio dell’università. Se ti sei incuriosito e ti stai chiedendo in che cosa consiste questo gap year all’estero, continua la lettura e ti svelerò tutti i motivi per cui non dovresti rinunciarci!

Che cos’è l’anno sabbatico all’estero

Per anno sabbatico, al giorno d’oggi noto anche come gap year o viaggio studio, s’intende un periodo di pausa da tutto ciò che svolgi attualmente. Questo arco di tempo è davvero utile per conoscere meglio te stesso e capire che cosa vuoi fare nella vita.

Non solo, l’anno sabbatico può essere utilizzato come motivo di crescita personale. Spesso si risiede all’estero, lontano da luoghi e persone conosciute, e ciò ti spinge ad essere più intraprendente e ti farà capire quale strada vuoi percorrere.

Il gap year all’estero si intraprende di solito prima di iniziare il percorso universitario, anche se in realtà non esiste un periodo giusto. Potrebbe essere dopo la laurea triennale, dopo quella specialistica o nel mezzo del periodo di studi se ti accorgi di non essere più motivato come all’inizio.

Se, alcuni anni fa, fare un gap year all’estero non era visto di buon occhio, oggi le cose sono cambiate. L’anno sabbatico è un’opportunità che hai e non dovresti sprecare, utile per chiarirti le idee sul tuo futuro!

Proprio per questo motivo, la maggioranza dei giovani decide di fare un viaggio studio appena dopo la maturità, momento in cui ancora non è chiaro per quale professione si è più portati.

Anno sabbatico, quali sono i vantaggi?

I vantaggi relativi al gap year sono davvero numerosi. Innanzitutto, il soggiorno all’estero richiede di perfezionare o di imparare una nuova lingua. Se pensi questa sia una difficoltà iniziale, devi stare tranquillo che in futuro sarà un punto a tuo vantaggio, soprattutto nell’ambito lavorativo.

Oltre a ciò, doversela cavare da soli in qualsiasi situazione, dalla più semplice ed elementare a quelle più complicate ti rende indipendente in maniera più rapida dei tuoi coetanei. Non solo: sarai più responsabile perché dovrai gestire i tuoi soldi, i tuoi orari e organizzare il tuo tempo al meglio!

In aggiunta, conoscere il mondo, nuovi territori e culture allarga la mente e permette di metterti sempre in gioco. Grazie all’anno sabbatico diventi un cittadino del mondo, capace di viverlo appieno con tutte le sue contraddizioni!

Grazie a ciò, riuscirai a capire come e in quale modo funzionano i servizi di un’altra nazione, ti porrai delle domande, insomma inizierai a chiederti come funzionano le cose e quali aspetti dovrebbero essere migliorati. Questo è vero soprattutto se durante il tuo anno sabbatico decidi di fare anche delle esperienze di lavoro retribuito o di stage professionale.

Per finire, l’anno sabbatico da la possibilità di migliorare il tuo curriculum: questa è una delle esperienze più importanti che i futuri datori di lavoro tengono in considerazione, poiché avrai un alto punteggio nello spirito di adattamento, nella lingua straniera e nella capacità di risolvere i problemi, dato che saprai gestirli tenendo in conto diverse angolazioni.

Al contrario, se al ritorno dall’anno sabbatico vuoi iscriverti all’università, sarai più motivato e saprai gestirti decisamente meglio dei tuoi coetanei.

Le diverse possibilità che offre il gap year

Devi sapere che al giorno d’oggi ci sono moltissime opportunità per i giovani che decidono di avventurarsi nell’anno sabbatico all’estero.

Innanzitutto, molto gettonata tra i più giovani è la gap experience riguardante il volontariato. Andare in luoghi e continenti più poveri, dove ogni giorno bisogna lottare e guadagnare anche solo un pezzo di pane, permette non solo di confrontarsi con una cultura diversa ma mette in gioco tutta la tua persona e la tua capacità relazionale.

Le possibilità di volontariato sono disponibili in diversi ambiti, come quello sociale, ambientale o sanitario, e sono numerosi i Paesi in cui andare: Sudafrica, India, Colombia, per citarne alcuni. Oltre al volontariato, puoi concentrarti sul viaggio studio che coniuga un corso di lingua straniera con un lavoro retribuito o uno stage professionale, così da mettere in pratica la lingua in un contesto aziendale.

Il gap year può anche essere strutturato come una vacanza studio, in cui alla mattina si impara la lingua, la cultura e le tradizioni locali, e al pomeriggio si può lavorare o dedicarsi ad attività extra che possono essere inserite nel curriculum.

Se vuoi invece concentrarti esclusivamente sulla lingua, allora il soggiorno linguistico è quello che fa per te. Dopo un test, verrai indirizzato nella classe adatta alle tue conoscenze e potrai migliorare di giorno in giorno fino al raggiungimento di un attestato di lingua.

In alternativa, puoi scegliere di seguire un programma accademico durante il tuo anno sabbatico, per facilitarti l’ammissione all’università, o addirittura un percorso di studi con finalità professionalizzanti, ancora più completo ed intensivo.

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *