Come Viaggiare da Soli, manuale di Travel Coaching

2

Come viaggiare da Soli per Cambiare Vita

Il rumore è quello che distrae di più, decine di stimoli al secondo, pensieri, occupazioni preoccupazioni; ma come si fa a farle tacere? Si parte! Da soli!

Quando si viaggia da soli l’unica voce che ascoltiamo è la nostra, e questo non significa che sia la più dolce, la più bella o la più semplice, ma solamente la più vera.

Cosa saremmo noi senza il nostro ambiente, cosa faremmo noi senza le aspettative di chi ci sta vicino, chi saremmo noi senza testimoni? Non è così facile avere la risposta a questa semplice domanda, perché la maggior parte di noi non si è mai trovata in questa situazione.

Spesso i nostri gusti non sono frutto di una reale scelta, ma del brodo in cui galleggiamo.

Uno dei modi più intensi ed efficaci per interrogarsi su se stessi, su cosa ci piace, su cosa ci rende felice, su cosa vogliamo cambiare o mantenere della vita è il viaggio.

Il viaggio in solitaria è come se fosse un concentrato di domande e di risposte, se si hanno gli strumenti si può mettere alla prova se stessi e renderlo un momento di passaggio, un momento di cambiamento.

Francesca Di Pietro è una psicologa turistica e travel coach, e ha viaggiato per più di 60 paesi, da otto anni gira il mondo da sola e grazie al suo sito ViaggiareDaSoli.net intervista viaggiatori di tutto il mondo, ma soprattutto da supporto e consulenza a chi vuole intraprendere il travel coaching con lei.

Cosa è il travel coaching?

È un processo di lavoro individuale che vede il viaggio come strumento e metafora del cambiamento, si basa sui principi della Programmazione Neuro Linguistica e si pone l’obiettivo di costruire obiettivi di viaggio che verranno poi monitorati e raggiunti.

Nel suo ultimo libro Come Viaggiare da Soli: Manuale di Travel Coaching, Francesca ha sintetizzato il lavoro sviluppato in decine di consulenze in un manuale pratico e concreto.

Con il libro Come Viaggiare da Soli, non si fa solamente un lavoro su se stessi, ma si trovano risposte a moltissimi interrogativi pratici che ogni viaggiatore solitario si pone. Come ad esempio la gestione del budget, i portali per viaggiare a basso costo, le organizzazioni alle quali affidarsi per fare volontariato, per fornire un lavoro in cambio di ospitalità, le piattaforme di sharing economy.

Il libro è diviso in 4 capitoli: il primo fa un quadro alla nostra italianità rispetto al viaggio, alle domande che spingono i viaggiatori a partire da soli, il secondo si sofferma sull’organizzazione del viaggio, facendo una carrellata su tutti gli aspetti pratici, dalla gestione del budget alla scelta della meta, in più orienta il viaggiatore ad individuare gli obiettivi del viaggio. Il terzo capitolo si concentra sul viaggio in senso stretto, elencando sia tutti i modi per contenere i costi, con un enorme zoom sulle piattaforme della sharing economy, passando per la metalettura delle esperienze. La conclusione non può che essere il capitolo più difficile: il ritorno.

In questa fase l’essere umano capitalizza l’esperienza, in cui il viaggio si trasforma in crescita e in cui si deve senza potersi nascondere, destreggiare con la routine, con la fine di un esperienza. In questo capitolo si sottolineano anche quali esercizi si possono fare per conservare alcuni aspetti importanti scoperti in viaggio, nella vita di tutti i giorni.

Che dire non vi resta che partire e viaggiare da soli!

Acquista il libro Come Viaggiare da Soli

Il libro è disponibile in versione ebook e cartacea.

2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *