Come inviare denaro in Giappone: bonifico o money transfer?

Hai necessità di inviare denaro in Giappone ad amici o parenti che si trovano laggiù? Ti sei accorto di avere le idee confuse sul da farsi? Non ti preoccupare, perché in questo articolo ti parlerò dei metodi a tua disposizione che puoi utilizzare per trasferire denaro nel Paese del Sol Levante.

Questo Paese è uno tra i più affascinanti di tutto l’Oriente: qui le antiche tradizioni si mescolano alle ultimissime tecnologie dando vita a luoghi, situazioni ed eventi unici e a volte un po’ bizzarri.

L’economia del Giappone è basata principalmente sulla produzione di automobili e di elettronica di consumo, ed è talmente forte da renderlo la terza potenza al mondo per PIL nominale, preceduto solo dalla Cina e dagli Stati Uniti.

Inviare denaro in GiapponePin

La valuta locale è lo Yen giapponese (JPY) che al momento della scrittura di questo articolo corrisponde a 0,0077€. Se hai in programma di visitare questa terra in lungo e in largo, oppure se hai amici e parenti che vivono laggiù, probabilmente ti interesserà sapere come inviare soldi in Giappone in caso di emergenza. Vediamolo insieme!

Come inviare denaro in Giappone con i metodi tradizionali

Facciamo un esempio pratico: mettiamo che tu debba inviare 1.000€ ad alcuni familiari che hanno deciso di trasferirsi in Giappone. Le prime opzioni che saltano alla mente di chiunque, in casi simili, sono due: il ritiro dei contanti presso agenzie internazionali e il bonifico bancario estero.

Western Union e MoneyGram sono forse le aziende più famose nel settore dei trasferimenti di denaro tra Paesi diversi. Inviare 1.000€ in Giappone ti costerà rispettivamente 2,99€ di commissione con WU e 3,99€ con MoneyGram: in entrambi i casi i destinatari riceveranno l’importo totale nel giro di qualche minuto o entro qualche ora, disponibile per il ritiro in contanti presso una delle numerosissime agenzie dei gruppi.

Anche se può sembrare una somma ragionevole per inviare fino a 1000€ in Giappone, devi fare attenzione al tasso di cambio applicato dalle due agenzie, che è poco vantaggioso e può arrivare a farti perdere fino a 50€.

Nel caso del bonifico bancario estero invece, la cosa si fa ancor più complicata. I costi lievitano — parliamo di una cifra compresa tra i 10€ e i 25€ — e le tempistiche si allungano a 5-7 giorni lavorativi. Se hai urgenza di inviare il denaro, perciò, questo metodo non è di certo il più indicato.

Ricorda prima di effettuare qualsiasi trasferimento di denaro verso il Giappone, di verificare il tasso di cambio attuale con una semplice ricerca su Google oppure direttamente facendo click su questo link.

Money transfer online

Forse non lo sai, ma negli ultimi anni hanno fatto la loro comparsa in rete alcune piattaforme di money transfer online, tra cui Wise e Azimo. Il vantaggio principale relativo a questo tipo di servizi è che applicano il tasso di cambio reale del mercato, diverso da quello che di solito utilizzano gli istituti bancari.

In questo modo potrai risparmiare un bel po’ di denaro in commissioni, e al tuo destinatario arriveranno più soldi di quanti ne riceverebbe tramite un normale bonifico bancario internazionale.

Inviare 1000€ in Giappone con Wise ti costerà tra i 6€ e i 10€, a seconda del metodo di pagamento scelto e della velocità del trasferimento che puoi verificare direttamente sul sito ufficiale prima di confermare il trasferimento. Con Azimo, invece, i primi due invii sono gratuiti iscrivendoti tramite il mio invito — dal terzo in poi, la commissione ammonta a 11,99€.

In entrambi i casi, le tempistiche di consegna ammontano a circa 24 ore e con il tasso di cambio reale hai la sicurezza di pagare solamente le commissioni elencate in precedenza per l’invio di denaro in Giappone.