Trasferirsi, vivere e lavorare a Marsiglia, Francia

Tra le città più affascinanti che la Francia offre vi è senza dubbio Marsiglia, realtà che si caratterizza per il fatto di essere considerata la meno “francese” di tutta la Francia. Il suo porto è uno dei luoghi più affascinanti al mondo, ma oggi non voglio soffermarmi sulla Marsiglia da visitare come turista, ma voglio darti qualche informazione che potrebbe tornarti utile se tu dovessi sceglierla come prossima realtà in cui vivere la tua quotidianità.

Le migliori zone dove vivere a Marsiglia

Il primo aspetto su cui voglio soffermarmi è quello relativo alle migliori zone della città in cui vivere. Senza dubbio Le Vieux-Port è uno dei quartieri che dovresti prendere in considerazione nella tua ricerca di una casa. Il motivo? Si trova in una posizione assolutamente centrale ed è nei pressi della metropolitana.

Marsiglia FranciaPin

Nel caso in cui tu abbia una certa disponibilità economica potresti anche pensare di prender casa alla Canebière. Questo quartiere si trova nella zona più nota della città ed è senza dubbio la scelta perfetta se la tua esigenza dovesse essere quella di vivere nel centro cittadino. Mi sembra quasi superfluo doverlo dire, ma questa scelta ha ovviamente un costo non indifferente.

Se invece hai necessità di risparmiare, ecco che la Gare Saint-Charles potrebbe essere la zona in cui indirizzare le tue ricerche. Questo quartiere ha a mio avviso un ottimo rapporto qualità prezzo, visto che si trova nei pressi della stazione e i prezzi degli affitti non sono troppo alti, considerando la sua strategica posizione.

Prima di passare ad altri aspetti importanti per quanto riguarda un tuo eventuale trasferimento a Marsiglia, devo darti un altro consiglio da tenere bene a mente quando cercherai casa: cerca di evitare la zona nord della città. Il motivo sta nel fatto che è quella con il più alto tasso di criminalità di Marsiglia.

Per quanto riguarda i documenti di cui dovrai essere in possesso prima di andare a vivere a Marsiglia, ricordati di avere una carta di identità o un passaporto che non siano scaduti. Per entrare in Francia e quindi recarti a Marsiglia non avrai bisogno di visti e nemmeno di aver già un datore di lavoro pronto ad assumerti: tutto questo è dovuto ovviamente al fatto che la Francia è un Paese membro dell’Unione Europea.

Il consiglio che però mi sento di darti è quello di trasferirti avendo già una minima conoscenza del francese: questo ti aiuterà moltissimo nella ricerca di un lavoro, anche se è fuori di dubbio che pur non conoscendo la lingua, con un po’ di impegno potrai riuscire a ritagliarti il tuo spazio, giorno dopo giorno.

L’aspetto del costo della vita è decisamente importante. I costi di gestione di una casa sono abbastanza elevati per effetto delle tasse, che in Francia sono particolarmente alte sugli immobili e che oggettivamente vanno a discapito di chi si trova a vivere in affitto.

Al di là di questo aspetto c’è però una buona notizia che devo darti: il costo della vita a Marsiglia risulta decisamente abbordabile, visto che la città è stata recentemente inserita da esperti in tema di lavoro precario tra quelle dove anche chi non ha un contratto fisso può avere la possibilità di una vita dignitosa.

Infine, quali sono i pro ed i contro di un trasferimento in una città come Marsiglia? Tra i pro, a mio avviso, vi è sicuramente il fatto che ti troverai a vivere la quotidianità in una città dove anche chi non ha un contratto fisso ha delle prospettive, e questo sicuramente è un qualcosa che devi tenere in considerazione.

Ma vi sono anche degli aspetti negativi, come ad esempio la criminalità. Non devi certo prepararti ad una città pericolosa ad ogni passo, ma devi essere conscio che Marsiglia non è propriamente la realtà francese più tranquilla, così come non ha certo l’efficenza per quanto riguarda la rete di trasporti tra i propri punti di forza. Un esempio di quanto ti ho appena detto? L’assenza quasi totale di piste ciclabili.

1
Condividi su: