Lavorare in Svizzera: come trovare offerte di lavoro in Svizzera (2020)

Guida completa per lavorare in Svizzera nel 2020: panoramica sull’economia del paese e sul costo della vita, le professioni più richieste e gli stipendi medi, i permessi per chi vuole trasferirsi o per chi pensa di vivere in Italia e vuole fare il frontaliere, e una panoramica sui siti web migliori per cercare e trovare offerte di lavoro in Svizzera. Buona lettura!

Nell’immaginario di molti la Svizzera rappresenta da sempre una meta ideale per chi è alla ricerca di una nuova ed appagante esperienza nel mondo del lavoro; maggiori diritti, salari mensili da favola, luoghi e strumenti di lavoro di ultima generazione e soprattutto burocrazia snella ed efficace.

Insomma, può essere un luogo ideale se stai cercando un lavoro che ti permetta di avere una vita agiata ed una certa stabilità per il futuro. Di seguito ho preparato una serie di informazioni che ti permetteranno di avere un quadro completo del mondo del lavoro in Svizzera.

Potrai conoscere tutte le caratteristiche e le normative che regolano l’attività lavorativa di stranieri in Svizzera e soprattutto le informazioni necessarie per capire quali sono le città da prendere in considerazione per un determinato settore produttivo.

Grazie a questa guida estremamente completa e spero anche utile, potrai valutare con attenzione lo scenario in cui muoverti, ed avrai a disposizione numerosi strumenti per poter lavorare in Svizzera valutando questioni concrete.

Potrai inoltre scoprire nel dettaglio quali sono le tipologie di permessi che devi richiedere per poter lavorare in Svizzera per un determinato periodo, e soprattutto come ti devi muovere nel caso tu voglia avviare un’attività da libero professionista o di lavoratore autonomo sul territorio elvetico.

Normative, statistiche, risorse web e siti per trovare offerte di lavoro, un calcolatore di salari e tutte le informazioni necessarie per valutare un trasferimento in Svizzera, uno dei Paesi più appetibili per quanti sono alla ricerca di un lavoro stabile e ben retribuito.

Lavorare in Svizzera, informazioni generali

La Svizzera, la cui corretta denominazione è Confederazione Svizzera, è uno stato federale composto da 26 cantoni che si trova nell’Europa centrale e che confina a sud con l’Italia, a ovest con la Francia, ad est con l’Austria e il Liechtenstein e a nord con la Germania.

La capitale della Svizzera è Berna che conta circa 140 mila abitanti e si trova nel cantone omonimo. In Svizzera si parlano quattro lingue ufficiali: italiano, tedesco, francese e romancio. La forma di governo è la Repubblica direttoriale federale e la valuta è il franco svizzero.

Complessivamente il Paese conta circa 8,5 milioni di abitanti di varie etnie. La sua nascita ufficiale è avvenuta nell’anno 1291 con il cosiddetto patto eterno confederale che all’epoca sancì l’alleanza dei tre cantoni. Da sempre la Svizzera è anche caratterizzata e conosciuta nel mondo per la la sua tradizionale neutralità che viene mantenuta dal 1674, anno in cui avvenne la prima dichiarazione ufficiale.

Dal punto di vista geografico è un paese prevalentemente alpino che non offre sbocchi sul mare, per cui il suo territorio si sviluppa ad altitudini rilevanti sul livello del mare. Questo consente di godere di un clima mite e fresco anche durante l’estate mentre gli inverni sono piuttosto rigidi.

Economia della Svizzera e costo della vita

L’economia della Svizzera è tra le più solide di tutta Europa; puoi trovare tante opportunità per la tua professione, ma devi stare attento ad alcuni aspetti piuttosto importanti. In primo luogo devi valutare che il costo della vita è molto più alto rispetto a quello delle principali città italiane come Roma e Milano.

Ad esempio, se devi affittare un piccolo monolocale nel centro di Lugano, sappi che potrai arrivare a spendere cifre pari a circa 1200 franchi svizzeri (CHF) al mese più le spese di acqua, luce e gas. In altre città come nel caso di Zurigo, questo importo può lievitare addirittura sfiorando la soglia dei 2000 franchi svizzeri mensili.

In media i costi sono molto più alti rispetto a quelli che abbiamo in Italia anche per quanto riguarda le utenze energetiche come ad esempio acqua, luce e gas con una media di 140/150€ al mese che possono diventare anche 190/200€ nel caso tu decida di andare a vivere a Ginevra.

Per una panoramica completa del costo della vita in Svizzera nelle principali città, ho preparato questa utile tabella con prezzi in € (dati presi da Numbeo).

Costo della vitaLuganoZurigoLucernaBasileaGinevraBerna
Affitto mensile in centro1,224.861,647.761,135.321,095.721,773.94955.50
Stipendio medio4,244.865,593.824,891.524,888.804,737.764,814.63
Abbonamento mensile mezzi pubblici49.5877.3371.8772.7863.6871.87
Abbonamento Internet mensile50.4149.1450.4150.4158.8547.43
Acqua, luce e gas139.49175.71139.49174.61191.91205.56

Come ti ho già accennato in precedenza, lavorare in Svizzera offre una certa stabilità economica tant’è che il tasso di disoccupazione è tra i più bassi al mondo.

Nel 2019 secondo le stime della Segreteria di Stato dell’Economia, il tasso di disoccupazione medio è stato del 2,3% che arriva ad essere addirittura sotto il 2% nella svizzera tedesca. Numeri importanti soprattutto se rapportati a quelli italiani, ormai stabilmente a due cifre.

Settori di lavoro in Svizzera e professioni più richieste

Ho avuto modo di appurare attraverso dati statistici e l’esperienza di alcuni miei conoscenti, quali siano i settori lavorativi e le professioni più richieste in Svizzera nell’attuale mercato del lavoro. Oggi ci sono tante opportunità inserite nella lista dei lavori più comuni, partendo dagli ingegneri fino ad arrivare agli orafi e tanti altri artigiani.

Focalizzando l’attenzione soprattutto sul canton Ticino, conosciuto anche come Svizzera Italiana, le professioni più gettonate sono i programmatori informatici, gli ingegneri di varia specializzazione, analisti finanziari, marketing specialist, assistenti amministrativi, manager, ceramisti e lattonieri.

In particolare, il settore bancario è quello che fornisce le principali garanzie assicurandoti una carriera ed uno stipendio davvero importante. Ottime prospettive le puoi trovare anche nel caso tu ti proponga nel settore dell’informatica ed in particolar modo come sviluppatore di software.

Tanta richiesta di lavoro dalla Svizzera arriva anche per gli esperti del settore elettronico, ma anche per altre tipologie di servizi che offrono assistenza nei diversi ambiti produttivi. Contrariamente a quanto succede in altre zone del mondo tra cui anche la nostra Italia, continua ad avere un ottimo mercato anche il settore artigianale, tra cui le falegnamerie e le officine meccaniche.

La Svizzera, inoltre, può offrire molto per quanto riguarda il settore farmaceutico, con tantissimi marchi che producono medicinali venduti in tutto il mondo, senza dimenticare alcune eccellenze svizzere come ad esempio il comparto della produzione e realizzazione di orologi ad alta precisione oppure del genere alimentare con la produzione di cioccolata svizzera tanto amata e consumata in tutto il mondo.

Per approfondire questo aspetto ti lascio due risorse ufficiali molto complete sull’argomento:

Questi dati sui settori lavorativi e le professioni più richieste sul territorio elvetico, ti permettono di avere già un’indicazione di massima sulle tante opportunità per lavorare in Svizzera che puoi trovare effettuando questo cambio di vita, ma ti consiglio comunque di non lasciarti suggestionare: segui le tue passioni e scegli la tipologia di attività che ti permette di avere una vita in linea con le tue aspettative.

Insomma, il mercato del lavoro in Svizzera è molto variegato per cui ti può offrire tante interessanti opportunità per vivere e guadagnare bene se sai come organizzare la tua ricerca di impiego.

Stipendi in Svizzera

Uno degli aspetti più importanti da valutare per un trasferimento sul territorio elvetico, è lo stipendio che potresti percepire facendo una scelta di vita importante come quella di lasciare l’Italia per andare a lavorare e vivere in Svizzera.

Come analizzato in precedenza, il costo della vita nella Confederazione Svizzera è molto più elevato rispetto alle città italiane, ma al tempo stesso puoi contare su uno stipendio decisamente più alto rispetto a quelli a cui siamo abituati in Italia.

Ad esempio, un programmatore informatico di 30 anni con esperienza, che come ti ho evidenziato rientra nella lista delle professioni più richieste, in media guadagna al mese tra i 6000 franchi svizzeri e i 7000 franchi svizzeri.

Per darti una maggiore idea della situazione che puoi trovare, un operaio non specializzato nelle medesime condizioni e quindi con semplice diploma di maturità, in media percepisce 4800 franchi svizzeri, circa 4.500€ al mese.

Altri esempi in questa tabella stipendi:

  • Software Engineer: 8000 CHF;
  • Marketing Manager: 4000 CHF;
  • Account Manager: 7300 CHF;
  • Data Analyst: 6000 CHF;
  • Digital Marketing: 5000 CHF;
  • Office Manager: 7500 CHF;
  • Recruiter: 8000 CHF;
  • Fisioterapista: 7600 CHF;
  • Elettricista: 7000 CHF;
  • Infermiere: 8000 CHF;
  • Sviluppatore web: 8500 CHF;
  • Meccanico: 6000 CHF;
  • Farmacista: 8000 CHF;
  • Controllori di volo e piloti d’aereo: 9500 CHF.

Insomma, ti sto parlando di stipendi tre volte superiori a quelli che solitamente puoi accedere in Italia. Tuttavia, la media degli stipendi non deve essere il principale motivo che possa indurti a scegliere un’attività lavorativa piuttosto che un’altra; devi anche tenere in considerazione la soddisfazione e la passione che puoi mettere nel tuo lavoro.

Meglio rinunciare a qualche migliaio di franchi svizzeri in più piuttosto che dover fare i conti, per il resto della tua vita, con un lavoro che ti opprime, non ti offre soddisfazioni e non ti permette di essere felice nella quotidianità.

Se vuoi farti un’idea degli stipendi in Svizzera, sul web esistono alcuni strumenti e calcolatori molto utili per capire meglio a quanto può ammontare il salario a seconda della professione, della tua età ed esperienza:

Come trovare lavoro in Svizzera: permessi e documenti

La Svizzera rappresenta senza dubbio un’isola felice per i lavoratori in quanto si ha l’opportunità di accedere a salari competitivi e soprattutto ad opportunità di crescita che in Italia sono spesso condizioni difficili da ottenere. Tuttavia, prima di mettersi alla ricerca di offerte di lavoro in Svizzera, sappi che devi ottenere alcuni documenti necessari.

Per poter lavorare in Svizzera avrai bisogno dunque del tuo documento d’identità ed un permesso di dimora che si diversifica in funzione di quanto tempo intendi rimanere in territorio elvetico per motivi di lavoro.

Permesso di tipo L: Se hai in programma di fermarti in Svizzera per un periodo inferiore ai 12 mesi, puoi richiedere il permesso L UE/AELS per dimoranti temporanei.

Per ottenerlo devi avere un contratto di lavoro in Svizzera con durata tra 3 e 12 mesi, ma può essere rilasciato anche senza attività lucrativa a tutti i cittadini dell’Unione Europea in cerca di impiego; maggiori informazioni si possono trovare su questa pagina.


Permesso di tipo B: Con una durata massima di ben 5 anni, può essere richiesto nel caso di un contratto lavorativo con una durata di minimo 365 giorni oppure per lavori a tempo indeterminato.

Il permesso di dimora di tipo B UE/AELS può essere prorogato di altri 5 anni, se sussistono le condizioni iniziali. Nel caso di disoccupazione involontaria da oltre 12 mesi consecutivi, il documento viene rinnovato per 1 solo anno. Chi non svolge attività lucrativa e può dimostrare di avere una assicurazione sanitaria e fondi finanziari sufficienti, può comunque ottenere il permesso B; maggiori info qui.


Permesso di domicilio C: Il Permesso C UE/AELS o permesso di domicilio o soggiorno illimitato, è concesso ai cittadini dell’UE/AELS che hanno vissuto in Svizzera 5 o 10 anni.

La SEM (Segreteria di Stato della migrazione) è responsabile per questo tipo di permessi e i cittadini dell’Unione Europea lo possono ottenere dopo una dimora ininterrotta di almeno 5 anni, in base agli accordi di domicilio e di reciprocità; ulteriori informazioni si possono trovare su questa pagina ufficiale della SEM.


Permesso Ci: Anche conosciuto come permesso di dimora con attività lucrativa, è uno speciale permesso che viene concesso ai familiari di funzionari internazionali o funzionari di organizzazioni intergovernative e membri di rappresentanze diplomatiche come ambasciate, consolati etc.

La validità del Permesso Ci per cittadini UE/AELS è limitata alla durata del contratto o del ruolo svolto dal titolare principale, e cessa di essere valido al momento del termine dell’incarico. Viene concesso ai familiari, coniugi e figli del titolare fino al 25° anno di età di quest’ultimo. Maggiori informazioni le puoi trovare su questa pagina.


Permesso di tipo G: Il permesso G UE/AELS viene rilasciato ai frontalieri che vivono o hanno residenza nelle zone di confine con il territorio elvetico, (ad esempio Como, Varese etc), e lavorano in Svizzera come dipendenti o indipendenti aprendo la propria impresa.

Questa categoria di lavoratori può spostarsi liberamente e può svolgere attività lucrativa su tutto il territorio, quindi non solamente nelle zone di frontiera, con unica condizione il rientro settimanale al proprio domicilio all’estero. Il permesso di tipo G UE/AELS è valido per 5 anni in presenza di contratti lavorativi a tempo indeterminato o maggiori ad un anno; per contratti inferiori a 12 mesi, il permesso avrà la stessa validità. Maggiori informazioni qui.

Anche se questa situazione legata ai permessi di lavoro potrebbe sembrare piuttosto complicata e per nulla semplice da gestire, in realtà la burocrazia in Svizzera è molto meno complicata rispetto all’Italia. Le procedure sono snelle e spesso e volentieri si può gestire il tutto da remoto attraverso alcuni siti ufficiali degli organi preposti nella gestione dello specifico permesso.

Quando arrivi in Svizzera ricordati di iscriverti all’AIRE per spostare eventualmente la tua residenza all’estero e prepara un curriculum vitae europeo o, meglio ancora, un CV in inglese per avere più possibilità di ottenere l’impiego dei tuoi sogni.

Leggi anche i miei consigli per prepararsi al meglio al colloquio di lavoro in inglese dove troverai alcuni esempi di domande fatte dai datori di lavoro.

Attività lucrativa in Svizzera per meno di 3 mesi

Se stai pensando di lavorare in Svizzera per meno di 3 mesi attraverso un contratto ovviamente inferiore a 90 giorni, devi sapere che non c’è alcun obbligo di ottenere un permesso in quanto cittadino italiano e quindi dell’Unione Europea.

Questo è possibile grazie ad un accordo che l’Unione Europea ha stretto con il Governo Svizzero negli scorsi anni per snellire la burocrazia permettendo a cittadini europei di lavorare all’interno del territorio elvetico per un periodo di tempo contenuto, tuttavia devi completare una semplice procedura online che deve essere effettuata prima dell’inizio dell’attività lavorativa.

Tra l’altro nel caso in cui dopo l’ottenimento di questo permesso e dunque alla scadenza dei tre mesi non sei ancora riuscito a trovare lavoro, potrai richiedere una estensione del permesso breve per ulteriori 3 mesi (quindi un totale di 6 mesi per anno civile), a patto che si disponga di mezzi finanziari sufficienti per coprire le spese necessarie al proprio sostentamento.

Un sistema che ti permette massima flessibilità e che non ti obbliga a lanciarti sulla prima occupazione disponibile, permettendo di fare riflessioni ed attendere l’occasione di lavoro giusta.

Lavorare in Svizzera per più di 3 mesi

Se sei riuscito ad ottenere un impiego lavorativo in Svizzera con contratto superiore ai tre mesi allora devi necessariamente ottenere il permesso di soggiorno. Il rilascio di questo permesso non avviene presso la sede centrale a Berna bensì è competenza dei vari Cantoni a seconda della sede dell’attività lucrativa.

La durata del permesso dipende dall’attività lavorativa che stai svolgendo e quindi devi scegliere tra le varie tipologie di permessi disponibili e che ti ho elencato in precedenza (Permesso L, Permesso B). Per farne richiesta avrai bisogno del tuo passaporto o carta d’identità e il contratto di lavoro o, nel nel caso di attività come indipendente, i libri contabili dell’impresa.

Trovare lavoro in Svizzera e vivere in Italia come frontaliere

Molti italiani in ragione dei costi di vita molto elevati sul territorio elvetico, prendono in considerazione l’opportunità di trovare lavoro in Svizzera ma di restare a vivere in Italia conservando la residenza. Queste persone vengono denominate frontalieri ossia lavoratori che ogni giorno o settimana passano il confine per recarsi sul posto di lavoro.

Come ti ho già evidenziato nei precedenti paragrafi se vuoi diventare un frontaliere devi ottenere l’apposito permesso di tipo G. Questa opportunità la puoi prendere in considerazione soprattutto se abiti nel nord Italia a pochi km dal confine con la Svizzera.

Da un punto di vista logistico la scelta migliore sarebbe quella di riuscire a trovare un azienda che opera nel Canton Ticino e che ti permette anche di abbassare le spese quotidiane per gli spostamenti. Tuttavia questo permesso ti obbliga al ritorno a casa almeno una volta a settimana, per cui valuta tutte le possibilità prima di prendere una decisione definitiva.

La durata del permesso G per frontalieri varia a seconda della tipologia del tuo contratto di lavoro e può essere inferiore ad un anno o a 5 anni. Tra le offerte di lavoro in Svizzera per italiani che puoi prendere in considerazione ce ne sono tantissime presenti soprattutto sulle zone ubicate a pochi km dal confine italiano; queste opportunità ti permettono di scegliere una vita che può consentirti numerosi benefici dal punto di vista economico.

Migliori città svizzere per cercare lavoro

Puoi cercare lavoro all’estero indirizzando lo sguardo e la tua attenzione ad alcune specifiche città che possono offrirti maggiori sbocchi professionali ma anche una qualità di vita ottimale.

Le migliori offerte di lavoro Svizzera le puoi trovare soprattutto in alcune città più prospere come nel caso di Berna, Zurigo, Ginevra, Losanna o Lugano; una serie di città che peraltro ti possono consentire di avere un tenore di vita gradevole e soprattutto dove ci sono tanti spunti interessanti per poter vivere tranquillamente.

Naturalmente per noi italiani le migliori città per trovare lavoro sono quelle che fanno parte del Canton Ticino per la vicinanza con l’Italia, infatti potrai avere meno difficoltà di adattamento per quanto riguarda la lingua, dato che sul territorio la lingua ufficiale è l’italiano.

Il Canton Ticino offre anche degli ottimi stipendi soprattutto se li paragoni a quelli che potresti percepire in qualsiasi parte del suolo italico.

Come cercare lavoro in Svizzera

Bene, dopo tutte queste premesse ora ti starai chiedendo in concreto come fare per trovare lavoro in Svizzera; ti ho parlato in precedenza del fatto che è abbastanza semplice trovare impiego soprattutto per noi italiani, con particolare riferimento alle zone del Canton Ticino.

Tuttavia per avere una serie di opportunità concrete per poter iniziare a lavorare in Svizzera, puoi prendere in considerazione alcuni siti web di annunci lavorativi che propongono tante opportunità di lavoro anche in altri cantoni. Ecco i migliori portali di annunci di lavoro per la Svizzera:

Se stai cercando lavoro in hotel e nel settore alberghiero o gastronomico, oppure sei alla ricerca di un lavoro estivo in Svizzera, prova a dare un’occhiata a questi portali di annunci:

Per ricerca di posizioni lavorative nel mondo della finanza e dell’informatica, consulta questi siti web per trovare offerte di lavoro in Svizzera:

Per lavorare in Svizzera nel campo medico, sanità, infermieri etc, questi sono i portali specializzati da consultare:

Potrebbe essere una buona idea cercare direttamente il sito dell’azienda o impresa in cui vorresti lavorare in Svizzera e consultare la pagina “lavora con noi”, come questa di Migros ad esempio; per un elenco completo delle compagnie affiliate alle Camere di Commercio e dell’Industria della Svizzera (CCIS), il sito Swiss Firms è quello che fa al caso tuo.

Inoltre ti puoi rivolgere direttamente ad uno dei tanti sportelli degli uffici di collocamento presenti sul territorio elvetico o magari visitare il portale ufficiale della ricerca del lavoro svizzero, Arbeit.swiss, disponibile anche in italiano.

Agenzie di collocamento svizzere

Un’altra opportunità che certamente puoi prendere in considerazione è quella di recarti presso la sede di un’agenzia interinale operante sul territorio elvetico.

Di seguito ti propongo alcune delle migliori agenzie per il lavoro in Svizzera che potrebbero proporti delle offerte davvero interessanti e consigliarti sul percorso lavorativo da affrontare:

Lavoro Svizzera come libero professionista o lavoro indipendente

Se vuoi lavorare in Svizzera sappi che non soltanto puoi farlo come dipendente ma anche come libero professionista e più in generale in maniera indipendente. I cittadini italiani, infatti, appartenendo all’Unione Europea, possono avviare l’attività lavorativa autonoma ottenendo il permesso di dimora che ha una validità di cinque anni.

Però, prima di iniziare ed avviare la tua impresa, devi necessariamente comunicare il tuo arrivo entro 14 giorni presso il comune dove ti sei stabilito, oppure alle autorità cantonali che regolano la migrazione e il mercato del lavoro. Per il Canton Ticino l’indirizzo è il seguente:

Sezione della popolazione – Ufficio migrazione
Quartiere Piazza, Via Lugano 4 – 6500 Bellinzona
Tel.: +41 91 814 55 00
Fax: +41 91 814 55 09
Sito web

Ufficio per la sorveglianza del mercato del lavoro
Viale Stefano Franscini 17 – 6501 Bellinzona
Tel.: +41 91 814 37 91
Fax: +41 91 814 47 86
Sito web

Assicurazione malattie obbligatoria per cittadini stranieri

Prima ti ho parlato del costo elevato della vita in Svizzera facendo alcuni esempi riguardanti l’affitto mensile ed altri aspetti della quotidianità. A questi costi devi aggiungere anche quello obbligatorio per l’assicurazione malattie, dovrai cioè assicurarti presso una cassa malattia svizzera entro 90 giorni dal tuo arrivo nel paese.

L’unica eccezione per i cittadini stranieri riguarda i frontalieri, per cui se lavori in Svizzera ma risiedi in Italia puoi decidere di assicurarti nello Stato di residenza. Inoltre, il tuo datore di lavoro deve assicurarti contro gli infortuni sul lavoro se hai un impiego di almeno 8 ore giornaliere.

Cosa fare in caso di disoccupazione e come richiedere l’indennità

Il lavoro in Svizzera spesso viene dato come un fatto acquisito, tuttavia può accadere di perdere la tua occupazione e quindi dover fronteggiare un periodo di difficoltà economica. La Svizzera però ti offre delle opportunità per poter ripartire magari anche in un altro settore.

Puoi infatti godere di un permesso di soggiorno a tempo determinato per un massimo di 6 mesi entro i quali devi cercare un nuovo posto di lavoro; questo permesso lo puoi richiedere presso le competenti autorità cantonali di migrazione. Ecco come annunciare e richiedere la disoccupazione.

Inoltre i residenti in Svizzera con permesso di domicilio o dimora hanno diritto ad una indennità di disoccupazione indipendentemente dalla nazionalità. Se ti trovi in questa situazione puoi richiedere l’indennità compilando l’apposito modulo di disoccupazione con copia dell’iscrizione alla disoccupazione, che puoi trovare presso il tuo comune.

Dovrai elaborare anche il modulo di attestato del datore di lavoro dei due anni precedenti; maggiori dettagli e tutte le informazioni aggiornate possono essere consultate su questa pagina.

Bene, credo di aver elencato tutti gli aspetti da tenere a mente per la ricerca di lavoro in Svizzera, non mi resta che farti il mio più grosso in bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *